itenfrderues

Area News Comunicati Stampa

Ancora una settimana di chiusura per le scuole primarie e secondarie di primo grado di Capo d’Orlando. Il Sindaco Franco Ingrillì, a seguito del parere favorevole del Dipartimento Prevenzione dell'Asp di Messina, ha disposto con una ordinanza la proroga della sospensione delle attività in presenza per scuole elementari e medie stabilite dal Presidente della Regione con l’ordinanza dell’ 8 gennaio scorso, in attesa delle decisioni dei governi nazionale e regionale sulla “zona rossa” in Sicilia.
Allo stesso modo, non inizierà alla data prevista del 18 gennaio la mensa nella scuola dell’infanzia che potrà proseguire l’attività in presenza, sempre in attesa di eventuali indicazioni da parte delle istituzioni superiori.

Area News Comunicati Stampa

Appena le condizione meteo lo consentiranno, partiranno i primi interventi contro l’erosione sul litorale di Capo d’Orlando.  Sono stati infatti consegnati stamattina i lavori di “manutenzione e ripristino delle opere di protezione costiera” inseriti nel lotto n. 2 nell’ambito del complessivo “Contratto di Costa” che comprende i comuni della fascia di territorio che va da Tusa a Patti. Questi primi interventi saranno realizzati dalla IGC Srl, impresa consorziata esecutrice dei lavori designata dal Consorzio Stabile Eos di Maletto, che si è aggiudicato l’appalto e rappresentato stamattina dal Presidente Paolo Capizzi. Alla consegna erano presenti anche il direttore dei Lavori Fabio Marino, il Sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì, il deputato regionale Bernardette Grasso, e il responsabile dell’area Lavori Pubblici del Comune di Capo d’Orlando Mario Sidoti Migliore. Si tratta, come detto, dei primi interventi per fronteggiare il fenomeno dell’erosione costiera, sollecitati dall’Amministrazione Comunale al Commissario contro il dissesto idrogeologico della Regione Siciliana che ha seguito l’iter della gara.
“E’ un segno concreto dell’attenzione che dedichiamo alla salvaguardia del territorio e dell’ambiente, oltre che alla tutela di un bene prezioso per l’economia turistica – commenta il Sindaco Franco Ingrillì. Sono solo i primi interventi di un progetto organico ed omogeneo che abbraccia tutta la fascia costiera del nostro comprensorio ma, soprattutto, rappresentano il simbolo della fiducia con cui iniziamo l’anno, in un contesto storico sicuramente difficile, ma che non deve farci perdere di vista ottimismo e determinazione”.

Area News Comunicati Stampa

Da oggi, sabato 9 gennaio, è vietata la vendita di bevande alcoliche di qualunque gradazione dalle 18 alle 7 del giorno successivo. Allo stesso modo, è vietato, per tutta la giornata, consumare alcolici nelle aree pubbliche o aperte al pubblico all’interno del Comune di Capo d’Orlando. E’ il contenuto dell’ordinanza firmata dal Sindaco Franco Ingrillì che stabilisce, per i trasgressori, sanzioni che vanno da 400 a 3000 euro. Del divieto di vendita di alcolici sono esonerati supermercati e generi alimentari.
“I controlli da parte delle forze dell’ordine aumenteranno da subito - commenta il Sindaco Ingrillì. Ma se vigili, carabinieri e polizia non possono essere dappertutto, dobbiamo in ogni modo evitare assembramenti e da sempre l’alcol è un motivo di aggregazione nelle strade e nelle ville per giovani e giovanissimi. Non vogliamo penalizzare nessuno, ma abbiamo il dovere di far capire, specialmente ai più giovani, l’importanza di adottare comportamenti corretti e di osservare le regole cui tutti ci dobbiamo uniformare per contrastare la diffusione del contagio da covid-19. L’aumento considerevole dei positivi a Capo d’Orlando subito dopo le festività natalizie è sotto gli occhi di tutti ed è una realtà con la quale dobbiamo confrontarci”.
Intanto, lo screening rivolto a docenti e personale Ata dei due Istituti Comprensivi si è concluso stamattina: tutti i tamponi hanno dato esito negativo. “E’ senz’altro una buona notizia che trasmette ottimismo e fiducia – afferma ancora il Sindaco Ingrillì – facciamo tutto quanto è possibile fare per controllare e prevenire”.
Il Sindaco di Capo d’Orlando, poi, si prepara ad adottare un provvedimento per supportare medici di famiglia e pediatri di libera scelta cui spetta, secondo le recenti decisioni dell’Asp di Messina, la notifica dei provvedimenti di inizio e di fine quarantena e isolamento ai pazienti positivi e ai loro contatti. “I medici sono oberati di lavoro e questa nuova incombenza non solo appesantisce e rallenta la loro delicata attività quotidiana, ma rischia di mandare in tilt la gestione complessiva degli isolamenti con conseguenti ripercussioni di natura sanitaria e sociale. Per questo – afferma il Sindaco Ingrillì – offriremo la collaborazione degli uffici comunali per la gestione degli isolamenti, così come avveniva fino pochi giorni fa. Era un sistema ormai collaudato ed efficiente che è utile proseguire”.

Area News Comunicati Stampa

Con la fine della zona rossa, da giovedì 7 gennaio riprende il mercato settimanale di Capo d’Orlando che era stato sospeso in occasione delle festività natalizie.
Restano ovviamente in vigore le disposizioni finalizzate al contenimento del contagio del nuovo coronavirus: nell’area di Piazza Bontempo, sia i commercianti che le persone presenti al mercato, dovranno rispettare le misure anti-contagio: mantenere le distanze di sicurezza (di almeno 3 metri tra un posto vendita e l’altro, con massimo due commercianti presenti) e l’uso delle mascherine. Sarà consentito l’accesso all’area mercato solo ad una persona per nucleo familiare.
I banchi della vendita verranno distanziati fra loro e il posizionamento verrà stabilito dal personale addetto al controllo.

Area News Comunicati Stampa

Tutto pronto per l’avvio della mensa scolastica nelle scuole dell’obbligo di Capo d’Orlando. La notizia è stata data dall’Amministrazione Comunale, rappresentata dal Sindaco Franco Ingrillì e dall’Assessore Salvatore Cirilla, ai dirigenti scolastici dei due istituti comprensivi Rita Troiani e Rinaldo Anastasi durante un tavolo tecnico che si è svolto nell’aula consiliare. Lunedì 11 gennaio il servizio di pasti caldi inizierà dalle scuole primarie e dalle secondarie di primo grado che prevedono il rientro pomeridiano, mentre per la scuola dell’infanzia, dove il servizio mensa si svolgerà tutti i giorni, l’appuntamento è per lunedì 18 gennaio, in modo da consentire ai dirigenti una ricognizione delle disponibilità del personale interno per la distribuzione nelle classi dei piatti termosigillati. I pasti, infatti, secondo le normative Covid, devono essere consumati direttamente in classe.
Come annunciato in precedenza dall’Assessore Cirilla, la mensa verrà garantita utilizzando i tre mesi di affidamento dell’anno scolastico 2019/2020 che non sono stati ultimati a causa dell’emergenza coronavirus. In quest’arco di tempo verrà definito l’iter per la gara pubblica che servirà a
proseguire la mensa fino al 31 maggio.
“Manteniamo l’impegno preso con i genitori – commenta l’Assessore Cirilla – ma, soprattutto, vogliamo garantire la qualità del pasto e la massima sicurezza per gli alunni, i docenti e gli addetti al servizio, anche nel momento del consumo del pranzo”.
Il Sindaco Franco Ingrillì ringrazia i dirigenti scolastici “per la disponibilità mostrata. E’ un anno difficile che potremo portare a compimento con la collaborazione e il senso di responsabilità da parte di tutti. Abbiamo messo al primo posto la sicurezza e i risultati fino a questo momento ci stanno dando ragione: finora, infatti, le scuole dell’obbligo non hanno saltato neanche un giorno a causa del Covid. La mensa è un ulteriore test che affrontiamo tutti insieme, nella consapevolezza di voler garantire un servizio importante per le famiglie e per la scuola”.
Durante lo stesso tavolo tecnico, l’Amministrazione Comunale ha annunciato di aver integrato il servizio di scuolabus con l’affitto di un pulmino allo scopo di raggiungere quelle zone periferiche che erano sprovviste di collegamento. Il nuovo scuolabus, che si aggiunge ai due già operativi, sarà in servizio alla ripresa delle lezioni, venerdì 8 gennaio. “Il nuovo pulmino sarà destinato a trasportare gli alunni residenti a Scafa che finora non avevano potuto usufruire del servizio – afferma l’Assessore Cirilla - ma a dicembre, al momento del mio insediamento avevo assunto con le famiglie l’impegno che adesso rispettiamo”

Torna su