itenfrderues

Area News Comunicati Stampa

 

Formale consegna dei lavori questa mattina per i lavori di consolidamento di un tratto della strada provinciale 147, la litoranea che conduce a San Gregorio. La città metropolitana di Messina, proprietaria dell’arteria stradale, ha aggiudicato l’intervento alla impresa Alberti Costruzioni srl di Messina per un importo di 439mila euro.
In particolare, i lavori dovranno risolvere il problema del sifonamento nella curva sottostante il Faro che più volte ha provocato voragini nella sede stradale con conseguenti disagi per la circolazione. Verranno rifatti anche il muretto e il marciapiede che verrà allargato di 70 centimetri verso il mare, mentre sarà sistemato il convogliamento delle acque piovane fino alla zona del laghetto alle spalle del promontorio.
Capo d’Orlando potrà godere di una passeggiata magnifica di quasi 6 chilometri dal Torrente Forno al porto – commenta il Sindaco Franco Ingrillì che è intervenuto alla consegna. Ma questi sono lavori attesi e particolarmente importanti che rientrano nel quadro più ampio del progetto di riqualificazione dell’intera litoranea che sarà anche interessata dall’intervento di rifacimento già finanziato della rete fognante che da Bagnoli arriva fino a Piazza Caracciolo”.

Area News Comunicati Stampa

Cerimonia di consegna, domani sera, di un veicolo attrezzato al trasporto di persone svantaggiate e diversamente abili nell’ambito del progetto di “Mobilità Garantita” a cui ha aderito il Comune di Capo d’Orlando e attuato da PMG Italia, società benefit leader nell’ambito dell’assistenza alla mobilità sociale.
La donazione in comodato d’uso gratuito per due anni del mezzo è stata possibile grazie alla sponsorizzazione di numerose aziende private che riceveranno l’attestato e il ringraziamento di PMG Italia e dell’Amministrazione Comunale per aver aderito a questo progetto di grande valenza sociale.
La consegna del veicolo si terrà domani, mercoledì 8 settembre alle ore 18, nello spazio dell’isola pedonale antistante il palazzo municipale.

Area News Comunicati Stampa

Si inaugurerà domani, sabato 4 settembre, alle ore 19 presso il centro LOC Laboratorio Orlando Contemporaneo, di via del Fanciullo la mostra collettiva “Promenade en el oasis” a cura di Christian Castro. Il titolo della mostra è un invito ad attraversare metaforicamente l’oasis cilena, definizione data del Cile dal primo ministro Piñera allo scoppiare della rivolta sociale del 2019 che ha portato lo scorso maggio alla processo di riscrittura integrale della carta Costituzionale. L’oasi immaginaria nella quale lo spettatore è invitato a passeggiare è una narrazione corale di una nazione, dei suoi lati d’ombra che tutt’oggi permangono sin dalla dittatura del 1973, delle contraddizioni in termini che costellano l’oasi rendendola agli occhi degli imprenditori un luogo appetibile e contemporaneamente inospitale per coloro che cercano dignità nelle loro vite. Gli otto artisti che fanno da mentori durante in questo cammino sono: Manuela Flores (Cile) / Temporal - Elico Suzuki (Giappone) / Lezione di chitarra "Il diritto di vivere in pace”- Leonardo Portus (Cile) / Ahí - Alfredo Da venezia (Cile) / RepublIKEA- Jacob Kirkergaard (Danimarca) / Los Desaparecidos - Eric Matsson (Canada) / 2 in 1- Cristian Maturana (Cile) / Humo Naranjo- Matthew Neary (Cile), uniti tra di loro dalla voce narrante della canzone di sol y lluvia, come narra il curatore Christian Castro: “Un mese dopo, novembre 2019, gli artisti in residenza per il festival Tsonami arrivano a Valparaíso, a casa nostra, che, dopo lo scoppio sociale, è diventata un luogo di incontro in tempo di crisi. Sono Elico Suzuki, Eric Mattson e Jacob Kirkergaard. Durante la cena di benvenuto si potevano ancora sentire tamburi, sirene, lacrimogeni provenienti dalla strada e, all'improvviso, la canzone del gruppo Sol y Lluvia- En un largo tour - . Matsson mi chiede di cosa parlasse questa canzone. Gli spiego come posso (non parlo inglese, che peccato). Spiego che questa canzone ti invita a fare un giro nel vero Cile e non quello delle cartoline. Siccome Matsson è veloce e sensibile, mi guarda e dice: domani cammineremo per vedere com'è quest'oasi ”.

Area News Comunicati Stampa

Annullata la presentazione del libro L’ultimo stopper” programmato per domani sera, 3 settembre, in Piazza Matteotti.
Un malore sopraggiunto per Sergio Brio, l’ex difensore della Juventus, a cui il libro è dedicato, ha di fatto impedito lo svolgimento dell’evento.

Area News Comunicati Stampa

Si intitola “L’ultimo stopper” il libro dedicato a Sergio Brio, stopper titolare della Juventus degli anni '80, squadra di grandi campioni come Michel Platini, Gaetano Scirea, Paolo Rossi e Antonio Cabrini. Brio ha attraversato da protagonista 16 anni di calcio, tutti con la maglia bianconera, 13 da stopper e 3 da assistente di Giovanni Trapattoni. Il libro scritto con Luigia Casertano racconta la sua storia calcistica, da quando ha mosso i primi passi nel Lecce, passando per la Pistoiese per approdare alla Juventus. Il volume verrà presentato venerdì 3 settembre alle ore 19,30 in Piazza Matteotti per iniziativa della Biblioteca Comunale di Capo d’Orlando. Oltre allo stesso Brio, interverranno l’organizzatore dell’evento Salvo Bontempo, il giornalista di AM Raffaele Valentino e il responsabile della biblioteca Carlo Sapone. Una serata in cui si ripercorreranno tanti aneddoti della storia calcistica di Brio, dalla delusione di Atene, alla rivalità con la Roma, dalla tragedia dell’Heysel alla felicità della coppa Intercontinentale di Tokyo.

Torna su