itenfrderues

Comunicati Stampa

Sopralluogo questa mattina dei tecnici del Genio Civile e della Protezione Civile di Messina lungo il Torrente Bruca che nel nubifragio dello scorso 15 giugno ha rotto gli argini.

Oltre al Sindaco Franco Ingrillì, all'Assessore Cristian Gierotto, il Presidente del Consiglio Carmelo Galipò e il Consigliere Fabio Colombo, erano presenti i tecnici comunali Alfredo Gugliotta e  Casimiro Giallanza. Per il Genio Civile sono intervenuti l'ing. Rosario Celi e l'arch. Francesco Benedetto, mentre per la Protezione Civile l'ing. Alfredo Biancuzzo.

Dal sopralluogo, è emersa la necessità di un intervento urgente per la messa in sicurezza dell'alveo e degli argini del Torrente esondato a causa della violentissima pioggia della scorsa settimana.

I funzionari del Genio Civile e della Protezione Civile hanno al contempo evidenziato la mancanza di risorse da cui attingere per lavori immediati ed hanno prospettato l'ipotesi di un provvedimento adottato dal Commissario straordinario delegato per l'attuazione degli interventi per la mitigazione dei rischi idrogeologici nella Regione Siciliana che magari comprenda diversi Comuni del comprensorio dei Nebrodi che hanno subito danni a causa degli eventi meteo del 15 giugno.
“Prendiamo atto di quanto evidenziato dai tecnici del Genio Civile e della Protezione Civile ci siamo già adoperati presso la Regione per chiedere interventi immediati a tutela delle abitazioni e delle famiglie della zona del Torrente Bruca – ha dichiarato il Sindaco Ingrillì – ma non possiamo attendere tempi lunghi. In mancanza di risposte immediate interverremo noi”.

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Mostra " Heal Yoko ono" dal 14 agosto al 14 settembre

L’eclettica artista giapponese nata a Tokyo nel 1933 e residente a New York, rappresentante di spicco del
movimento FLUXUS, movimento artistico tra i più influenti nato tra la fine degli anni '50 e gli inizi degli anni
'60, presenta una serie d’ installazioni nelle quali il pubblico potrà interagire.
L’opera WE’ RE ALL WATER, presentata per la prima volta alla Lisson Gallery di Londra nel 1967, consiste
in centodiciotto bottiglie di vetro bianco trasparente, contenenti acqua, ciascuna con una etichetta con sopra
scritto il nome di una persona. Accanto, ci sarà un tavolo rotondo con due sedie, dove la gente potrà scrivere
il proprio nome su delle etichette vuote che applicate su altre bottiglie a disposizione dentro una scatola a
terra, andranno ad aggiungersi a quelle già esposte.
La genesi di WE’ RE ALL WATER viene da un concetto che Yoko Ono aveva pubblicato nel 1967 per la
mostra alla Lisson Gallery di Londra “you are water / I’m water / we’re all water in different containers / that’s
why it’s so easy to meet / someday we ‘ll evaporate together / but even after the water ‘s gone / we’ll
probably point out to the containers / and say - that’s me there, that one - / we’re container minders” (For
Half -A- Wind Show, Lisson Gallery, London 1967).
Nel centro dello spazio del LOC, appesi al soffitto, ci saranno undici elmetti originali della Wehrmacht
l’esercito tedesco della seconda guerra mondiale, contenenti PIECES OF SKY frammenti di puzzles di “cielo
azzurro” all’interno degli elemetti.
Dopo la sua fuga da Tokyo durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale, il cielo è apparso
ripetutamente nell'opera dell'artista giapponese come metafora della pace, della libertà, dell'inconoscibile e
dell'eterno.
In mostra sarà inoltre possibile vedere il video “Yoko Ono -To see the skies”, del 1991, realizzato da Studio
Azzurro, in occasione della sua grande mostra presso la Fondazione Mudima di Milano.
La partecipazione, l'effimero e la quotidianità sono sempre stati al centro del lavoro artistico di Yoko Ono,
invitando i visitatore a diventare allo stesso tempo spettatore e, occasionalmente, realizzatore delle sua
opere, riuscendo ad attivare la sua immaginazione invitandolo nel suo processo creativo, per trovare un
nuovo significato nel quotidiano e per contemplare idee e visioni oltre l'esperienza superficiale.
Yoko Ono ha pertecipato a numerose mostre importanti, tra cui Biennali di Venezia, dOcumenta a Kassel e
alcuni tra i più importanti musei mondiali.
inoltre molto conosciuta per avere sposato John Lennon. L'iconico cantante dei Beatles e l’artista
giapponese si incontrarono per la prima volta quando il musicista di Liverpool si recò all'opening di una mostra di Yoko Ono all’Indica Gallery di Londra. Era il 9 novembre 1966

Comunicati Stampa

ATTIVAZIONE SERVIZIO NOLEGGIO AUTOMATICO MONOPATTINI IN VIA TEMPORANEA E SPERIMENTALE

Domani, giovedì 11 agosto alle ore 20:00 in P. Caracciolo, verrà inaugurato il servizio di noleggio automatico di biciclette e monopattini.

Nel corso della manifestazione saranno fornite informative sull’uso corretto delle biciclette e dei monopattini e sulle regole che l’utente deve rispettare.

Il servizio è stato affidato in via sperimentale e temporanea fino al 31/10/2022 alla ditta Infoclic Srl con sede in Capo d’Orlando.

La ditta INFOCLIC SrL provvederà ad ogni adempimento necessario allarealizzazione del servizio di cui sopra.

Considerato che tale, servizio essendo un importante supporto ad una mobilità sostenibile anche al fine di decongestionare il traffico automobilistico, risulta fondamentale avviarlo nel periodo estivo per dare ai residenti e turisti la possibilità di usufruire di un trasporto ecologico ed alternativo.

Comunicati Stampa

Carnevale estivo 2022

6 agosto presso parco suburbano di scafa. Una serata conviviale a scopo divulgativo e promozionale.
Musica e animazione a cura di Peppe e Piero

Comunicati Stampa

La banda on the beach presenta: Sunset melodies

Domenica 7 agosto 2022 - ore 19.00 lungomare Andrea Doria vicino il lido sunset Beach Club.
Dirige: M° Giuseppe Sirna
Presenta: Federica Ianní

Mappa Interattiva WiFi Hot-Spot

Per poter utilizzare la rete "Hotspot Capo d'Orlando" è necessario recarsi presso gli uffici comunali indicati nella mappa per richiedere la Card con le credenziali. Manuale Acesso Hotspost

Torna su