itenfrderues

Comunicati Stampa

Ammonta a 6.268.261,04 la spesa sociale censita per il triennio 2016/2018 nell’Ambito Ottimale Distrettuale n. 2 composto dai Comuni di Capo d’Orlando, Capri Leone e Torrenova che complessivamente conta poco più di 22 mila abitanti.
Attraverso l'analisi dei dati socio-finanziari è possibile “leggere” i bisogni della collettività, comprendere il contesto di riferimento e individuare gli interventi da attuare nell'ambito sociale.
In questo contesto, l'obiettivo congiunto è stato quello di cercare di dare risposte al problema “povertà” che caratterizza il dibattito politico dei Comuni.
Il bilancio 2016/2018 dell’A.O.D, n. 2 del Distretto Socio Sanitario 31 è stato redatto dal personale del Gruppo Piano dei Comuni associati per il Piano Ottimale di Zona 2018/2019, approvato dal Comitato dei Sindaci lo scorso trenta aprile e con il quale sono stati programmati 135.796,34 euro, assegnati dalla Regione ex legge 328 del 2000.
Il bilancio, invece, mostra che la spesa sociale censita per il passato triennio nel territorio dei tre Comuni ammonta a 6.268.261,04 euro.
Alle famiglie residenti a Capo d’Orlando, Capri Leone e Torrenova viene assicurato adeguato sostegno socio-assistenziale con contributi e servizi. Ma le diverse fonti di finanziamento non ne farebbero percepire complessivamente la valenza.
Di particolare interesse si rivelano i settori di spesa: quella sostenuta direttamente dai Comuni con i propri bilanci incide soltanto per il 35,45% del budget totale. Si tratta di 2.221.770,65 euro con cui Capo d'Orlando, Capri Leone e Torrenova hanno contribuito ad assicurare interventi per minori, anziani, disabili e famiglie.
Di rilievo appare il costo sostenuto per mantenere gli asili nido che, per Capo d’Orlando costituisce una spesa di 637.965,27 euro cui si aggiunge un finanziamento ministeriale di 198.689,11 euro e per Torrenova di 787.176,00 euro cui si aggiunge un finanziamento ministeriale di 99.272,25 euro.


“Favorire i tempi di vita delle famiglie che lavorano- afferma il sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì- è un obiettivo primario che continueremo a perseguire nonostante i costi elevati del nido”. Dello stesso parere è il primo cittadino del Comune di Torrenova, Salvatore Castrovinci, che nel nido comunale ha accolto ben 42 minori e che afferma "Il lavoro svolto tramite l'AOD n. 2 in assoluta e proficua sinergia tra le parti politiche e gli Uffici preposti ha consentito di raggiungere più che soddisfacenti livelli di coesione sociale e di effettiva inclusione".
A tal proposito il sindaco Filippo Borrello, annuncia che anche a Capri Leone “è imminente l’apertura dell'asilo nido, che sarà finanziato, sia per la struttura che per parte della gestione, con fondi ministeriali”.
Il rimanente 64,55 % del bilancio attiene a somme provenienti da finanziamenti e misure di settore.
Ad esempio, concentrando l’attenzione sugli interventi per contrastare la povertà, emerge che le famiglie assistite nei tre comuni sia con i fondi del Sostegno Inclusione Attiva che con il Reddito di Inclusione Attiva, hanno complessivamente percepito oltre 252 mila euro.
“Certamente l’introduzione del Sostegno al reddito ha garantito oltre al contributo economico anche interventi di attivazione sociale e lavorativa con presa in carico dei nuclei familiari, afferma Filippo Borrello, primo cittadino del Comune di Capri Leone - incidendo positivamente sul contesto generale”.
La distribuzione comunale mostra l’incidenza più alta dei percettori di tale reddito nel Comune di Capo d’Orlando. Le famiglie hanno ricevuto dall’INPS oltre 600.000 euro per contributi maternità e nucleo familiare numeroso.
Per gli immigrati il costo supera il milione e mezzo di euro.
Da evidenziare, comunque, che il documento di ambito non contiene i dati della spesa sanitaria e non include i costi dei servizi che il Distretto 31, capofila il Comune di Sant’Agata Militello, paga direttamente, ed è, quindi, da integrare in aumento.

Ordinanze

Avviso Pubblico

Bandi e Concorsi

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Centro vaccinale di Piazza Bontempo: positivo sopralluogo vertici Asp

Il Commissario per l’emergenza Covid dell’Asp 5 di Messina Alberto Firenze e il direttore generale della stessa Asp Bernardo Alagna hanno effettuato un sopralluogo nel centro vaccinale di Piazza Bontempo, l’unico autorizzato al momento in Provincia oltre a quelli di Messina e Taormina.
I vertici dell’Asp si sono complimentati con il Sindaco Franco Ingrillì e con i rappresentanti delle imprese (Irritec, Eurofood e C.P.R. Consulting) che hanno contribuito alla nascita della struttura, unica sul territorio provinciale ad essere realizzata con una stretta collaborazione pubblico-privato.  
Le prenotazioni saranno gestite direttamente sulla piattaforma digitale www.siciliacoronavirus.it/ anche se, per l’avvio ufficiale, bisogna attendere le disposizioni organizzative a cui sta lavorando l’ufficio del Commissario per l’emergenza Covid che sta valutando le disponibilità sia del personale sanitario che dei vaccini.
“Da una esigenza grave qual è la pandemia stanno venendo fuori esperienze importanti come questa di Capo d’Orlando dove è stato creato un sito vaccinale dal nulla – ha dichiarato il direttore generale dell’Asp Alagna – e che si inquadra bene nel quadro complessivo degli hub che si stanno allestendo nel territorio provinciale. Adesso tocca a noi trarre il massimo della potenzialità da questa struttura che forniremo di tutti i vaccini disponibili”. 
“Dalla prossima settimana saremo operativi – commenta il Sindaco Franco Ingrillì – anche se siamo consapevoli che molto dipende dalla distribuzione dei vaccini. Si partirà, come hanno anche riferito i vertici dell’Asp con circa 400 vaccini al giorno, ma l’obiettivo è quello di raddoppiare le somministrazioni giornaliere. Grazie al volontariato dei medici di famiglia e al supporto dei medici forniti dall’Asp sapremo dare un contributo notevole alla campagna vaccinale di tutto il comprensorio dei Nebrodi per vincere insieme questa battaglia per il ritorno alla normalità”.

Comunicati Stampa

Bilanci e situazione economica: la conferenza stampa del Sindaco Ingrillì

La situazione economico finanziaria del Comune di Capo d’Orlando è stata argomento centrale di una conferenza stampa del Sindaco Franco Ingrillì. Ecco la sintesi del suo intervento:
Si gioca con le parole e si cerca di fare confusione forse nella prospettiva della campagna elettorale, ma la verità è che stiamo parlando di crediti da riscuotere e non di debiti da pagare. E abbiamo fatto e faremo di tutto per recuperare i tributi comunali che non sono stati pagati oltre a tutte le risorse che devono giungere da enti diversi, tenendo sempre presenti le grandi difficoltà che riscontriamo quotidianamente a causa dell’emergenza pandemica e della crisi economica collegata. Ma c’è sempre chi gioca con gli equivoci: da un lato ci sollecitano ad accelerare con la riscossione e dall’altro, anche in Consiglio Comunale, si chiede di dilazionare i pagamenti. La demagogia non ci appartiene: è giusto che gli utenti paghino, ma nei tempi e nei modi dovuti perché dobbiamo avere ben presente il momento storico che siamo vivendo. Con la serenità che ci ha sempre contraddistinti abbiamo sfruttato l’opportunità di integrare il Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità all’interno del bilancio consuntivo e di spalmare la riscossione dei crediti, come concede la normativa vigente, in un arco temporale di quindici anni, con quote annuali costanti.
Quelle che stiamo compiendo non sono manovre oscure, come qualcuno vuole farle passare, ma semplici inquadramenti di bilancio dovuti in base alle novità normative: non rinunceremo a rendere una sempre elevata qualità dei servizi nonostante una forzatamente ridotta capacità di spesa e continuiamo a lavorare sul territorio con interventi mirati nelle scuole, nei servizi ambientali, nella gestione dell’emergenza Covid con il centro vaccinale che è stato autorizzato dall’Asp e, in generale, per migliorare la vivibilità.
Il nostro è stato un percorso lineare scandito dai dati: non abbiamo attivato nessun mutuo, abbiamo pagato regolarmente circa 1milione 600mila rate di mutui precedenti, abbiamo ridotto l’anticipazione di cassa da 7milioni e 188mila euro a 5milioni e 800mila, recuperando di fatto 1 milione e 300mila euro e abbiamo anche condotto una proficua lotta all’evasione che ha fatto incamerare nelle casse comunali oltre un milione di euro nel corso del 2019. Certo, non siamo in una situazione florida, ma senz’altro siamo in una condizione migliore rispetto a quella di 4 anni fa. Al tempo stesso è giusto dire che la progettualità politica delle Amministrazioni Sindoni sono servite a far compiere a Capo d’Orlando un significativo salto di qualità promozionale e con innegabili ricadute positive di natura economica per tutte le attività.
Confermiamo la riduzione della Tari al 25% ottenuta grazie ad una attenta rimodulazione del servizio di raccolta rifiuti, confermiamo, soprattutto, la volontà di seguire la strada intrapresa, a testa alta e con determinazione”.

 


Comunicati Stampa

Lunedì iniziano i lavori di manutenzione del tetto del Municipio

Inizieranno lunedì i lavori di ripristino e manutenzione straordinaria del tetto del palazzo Municipale, danneggiato dal vento e dagli eventi atmosferici nel dicembre 2019.
Gli interventi, finanziati dalla Protezione Civile Regionale per un importo di 150mila euro, saranno realizzati dalla ditta “Costruzioni Edili di Antonino Ceraolo & C snc” di Capo d'Orlando.
Prevista la rimozione e sostituzione delle tegole in coppo siciliano che costituiscono al copertura, oltre al ripristino dell’impermeabilizzazione e la sostituzione di grondaie e scorsaline in alluminio. Infine, verranno ripristinati i cornicioni lesionati e il risanamento della muratura che ha subito infiltrazioni.
Responsabile Unico del procedimento è l’architetto Mario Sidoti Migliore.

Comunicati Stampa

Attivato il portale PagoPa per i pagamenti di canoni e tariffe comunali

Il Comune di Capo d'Orlando ha aderito al sistema nazionale dei pagamenti PagoPa, la piattaforma che consente a cittadini e imprese di effettuare pagamenti verso le pubbliche amministrazioni e i gestori di servizi di pubblica utilità in modalità elettronica.
Tramite la piattaforma PagoPA cittadini e imprese hanno la possibilità di pagare in modalità elettronica la Pubblica Amministrazione, 24 ore su 24 senza doversi recare presso un istituto bancario, scegliendo tra l'addebito in conto corrente o il pagamento con carta di credito.
È possibile effettuare sia pagamenti predeterminati, rispetto ai quali il Comune ha inviato un documento contenente un importo già calcolato (avviso, fattura o sollecito di pagamento), sia pagamenti spontanei (o in auto-liquidazione) nei casi di assenza di avvisi.
Si può accedere alla piattaforma PagoPa direttamente dal sito istituzionale del Comune di Capo d’Orlando tramite il link:
https://www.comune.capodorlando.me.it/pagopa

Torna su