itenfrderues

Comunicati Stampa

Capo d’Orlando diventa Comune “plastic free”. Il Sindaco Franco Ingrillì ha infatti firmato l’ordinanza con cui si dispone che dal 1° aprile 2019 è vietato l’uso e la commercializzazione di sacchetti, piatti e stoviglie di plastica. Un provvedimento che si pone un duplice obiettivo, come spiega il Sindaco Ingrillì: “da un lato tutelare l’ambiente in quanto si riducono le emissioni inquinanti, dall’altro aumentare la quota della raccolta differenziata, rendendo più economico lo smaltimento dei rifiuti”.

In particolare, gli esercenti sul territorio comunale, le attività commerciali, artigianali e di somministrazione/alimenti/bevande, a decorrere dal 1° aprile 2019 non potranno distribuire ai clienti sacchetti da asporto mono uso in materiale non biodegradabile. Inoltre, i titolari che esercitano sul territorio comunale le attività della ristorazione, quali bar, ristoranti, pizzerie, rosticcerie e attività simili a decorre dal 1° aprile 2019 potranno distribuire agli acquirenti esclusivamente posate, piatti, bicchieri (di qualsiasi dimensione), cannucce in materiale biodegradabile e compostabile. Analoga disposizione riguarda supermercati e salumerie. Inoltre, durante feste pubbliche e sagre si potranno distribuire al pubblico esclusivamente posate, piatti, bicchieri e sacchetti monouso in materiale biodegradabile e compostabile.
“Non è un provvedimento fine a se stesso – ribadisce il Sindaco Ingrillì – ma è una iniziativa culturale e di educazione civica. Ciascuno di noi, nel ruolo di amministratore e di cittadino, è chiamato a fare la propria parte nella battaglia contro la riduzione della plastica nel mondo e nel mare in particolare. Non possiamo rimanere inermi di fronte ad una vera e propria emergenza ambientale. E’ una battaglia da vince con il contributo di tutti”.

Avviso Pubblico

Bandi e Concorsi

Ordinanze

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Lavori dell'Enel bloccano l'impianto fognario: nuova denuncia del Sindaco

Dopo l'episodio di ieri all’altezza della via Gambitta Conforto, oggi si è registrato un altro sversamento di liquami in mare nella zona compresa tra gli incroci del Lungomare Doria con Via Colombo e Via del Fanciullo. Anche in questo caso, il problema è legato al distacco della corrente elettrica da parte dell’Enel che sta effettuando dei lavori in zona e che ha determinato il blocco della stazione di sollevamento n. 6.
In mancanza di segnalazione preventiva, non è stato possibile per la ditta incaricata della manutenzione dell'impianto fognario, programmare il noleggio di gruppi elettrogeni adeguati in grado di sopperire al distacco dell'energia elettrica.
Il Sindaco Franco Ingrillì ha dato mandato agli uffici di procedere per le vie legali contro Enel per i gravi danni d'immagine provocati dagli sversamenti che, tra l'altro, vanificano il grande lavoro di programmazione e di manutenzione costante dell'impianto fognario. L'Enel continua ad operare in modo anarchico senza rispetto alcuno per l'Istituzione comunale, per le attività commerciali e per i cittadini. Nel 2020 non può risolvere tutto con un foglietto appiccicato al muro. Qualcuno dovrà rispondere di tutto questo”.

 

Comunicati Stampa

Sversamenti di liquami in mare: azione legale contro l'Enel

Lo sversamento odierno dei liquami in mare all’altezza della via Gambitta Conforto è imputabile esclusivamente al distacco della corrente elettrica da parte dell’Enel che sta effettuando dei lavori in zona. Tale distacco ha riguardato anche le pompe di sollevamento determinando un grave disagio in una parte di litorale molto frequentata. L’Amministrazione Comunale intende avviare un’azione legale nei confronti dell’Enel con contestuale richiesta di ristoro per i gravi danni d’immagine subiti.
Il Sindaco Ingrillì sottolinea che “durante i mesi invernali è stata intrapresa una attività di manutenzione costante della rete fognaria proprio allo scopo di prevenire eventuali guasti, ma nulla possiamo contro le scellerate scelte della società che gestisce il servizio elettrico di effettuare i lavori in pieno giorno e in piena estate senza preavviso ufficiale, ma solo affiggendo esili fogli di carta ai lampioni. E’ assurdo”.

Comunicati Stampa

Stipendi in ritardo: incontro Sindaco - sindacati

Incontro stamattina tra il Sindaco Franco Ingrillì e i rappresentanti sindacali sul tema del ritardo nel pagamento degli stipendi ai dipendenti comunali. “Ritardi - ha spiegato il sindaco - legati sia al mancato arrivo dei trasferimenti annunciati dal governo nazionale, sia a causa dei provvedimenti presi per fronteggiare l'emergenza Covid-19 con la mancata bollettazione di acqua e Tari che, di fatto, hanno quasi azzerato gli incassi per il Comune”. Il Sindaco Ingrillì nel sottolineare “l'atmosfera serena e costruttiva” in cui si è svolto l'incontro, ha garantito la corresponsione di due mensilità entro la metà del mese di luglio con la prospettiva di rimettere subito in linea il pagamento delle retribuzioni. Continuiamo a lavorare in armonia e con la determinazione di sempre”.

Comunicati Stampa

Da domani il “Trofeo del Tirreno” di calcio giovanile - Piene le strutture ricettive

Capo d'Orlando si prepara ad un fine settimana da “tutto esaurito”: oltre mille persone, infatti, pernotteranno negli alberghi, nei residence e nei b&b orlandini per partecipare alla quarta edizione del torneo di calcio giovanile “Trofeo del Tirreno – Città di Capo d’Orlando”. Una manifestazione che viene confermata, anche se rivista nella partecipazione, ed è l'unica del genere che si svolge in Italia dal mese di marzo a causa dell'emergenza Covid.
Da venerdì 3 a domenica 5 luglio si affronteranno 75 squadre dalle categorie “primi calci” agli “allievi” provenienti dalla 9 province siciliane e da Reggio Calabria.
E' un grande segnale di rinascita che parte da Capo d'Orlando grazie agli organizzatori e a questi ragazzi che ci trasmetteranno entusiasmo e passione – ha affermato l'Assessore Fabio Colombo – ma è anche una grande iniezione di energia e ottimismo per le strutture ricettive, i ristoranti e le attività commerciali che saranno pieni in questo fine settimana. E' l'ennesimo segnale che Capo d'Orlando è la capitale del turismo sportivo regionale grazie a strutture invidiabili e ad una volontà amministrativa che sposa sempre iniziative che sanno coniugare due aspetti chiave per muovere l'economia”.
Al “Trofeo del Tirreno – Città di Capo d’Orlando”, che verrà ospitato nei campi del “Merendino”, del “Tartarughino” e di Piazza Trifilò, oltre che allo Stadio “Enzo Vasi” di Gliaca di Piraino, interverranno osservatori e capi scouting di Juventus, Milan, Atalanta, Roma, Spal, Bologna e altre società professionistiche.

Torna su