itenfrderues

Comunicati Stampa

C'è tempo fino al 14 giugno per pulire i terreni e liberarli da qui rifiuti che possano essere veicolo di innesco o di propagazione di incendi.
Sulla scorta delle recenti disposizioni della Prefettura di Messina, il Sindaco di Franco Ingrillì ha firmato l'ordinanza con cui si dispone che nel periodo dal 15 giugno al 15 ottobre sarà vietato accendere fuochi in prossimità di boschi, terreni agrari e/o cespugliati, lungo le strade Comunali, Provinciali, Statali e Autostradali ricadenti sul territorio comunale. Negli stessi luoghi, non è consentito fumare o usare apparecchi a fiamma libera o elettrici che producono faville.
I proprietari o i conduttori di aree agricole non coltivate, oltre a tutti i proprietari di aree verdi urbane incolte o di edifici con annesse aree pertinenziali, dovranno “provvedere ad effettuare i relativi interventi di pulizia a propria cura e spese dei terreni invasi da vegetazione, mediante rimozione di ogni elemento o condizione che possa rappresentare pericolo per l’incolumità e l’igiene pubblica”.
In caso di inosservanza, il Comune potrà provvedere d’ufficio ed in danno dei trasgressori. Inoltre, i soggetti inadempienti saranno responsabili dei danni che, a seguito d'incendi, si dovessero verificare a carico di persone e/o beni mobili e immobili.


La stessa ordinanza dispone che è categoricamente vietato bruciare sterpaglie e residui della potatura nel periodo di massimo rischio per gli incendi, e cioè dal 15 giugno al 15 settembre. Invece, nei periodi dall'1 al 14 giugno e tra il 16 settembre e il 15 ottobre è possibile bruciare in aree poste ad una distanza non inferiore a 200 metri dai margini esterni dei boschi e delle aree protette, sembre nella fascia oraria tra le 5 e le 9 del mattino. Inoltre, dall’accensione alla fase di spegnimento, il fuoco deve essere costantemente vigilato fino alla completa estinzione di focolai e braci. E' comunque vietata l’accensione di fuochi nelle giornate calde e particolarmente ventilate soprattutto nei casi di venti provenienti da Sud-Est (scirocco).
Per quanto riguarda le sanzioni previste per la violazione dell'ordinanza, nel caso di mancata pulizia, scerbamento e decespugliamento di aree incolte e/o di incurato accumulo delle relative sterpaglie, sarà applicata una sanzione amministrativa che va da 51 a 258 euro per ogni ettaro o frazione di ettaro non ripulito.
Nel caso in cui la trasgressione al divieto dei fuochi abbia procurato incendio o anche solo potenzialmente l’innesco sarà applicata, oltre alla eventuale sanzione prevista dal codice penale, anche una sanzione amministrativa compresa tra 1.032 euro e 10.329 euro.
L'ordinanza integrale è consultabile sul sito internet del Comune di Capo d'Orlando.

Avviso Pubblico

Bandi e Concorsi

Ordinanze

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Il Sindaco ringrazia lo staff che lo ha supportato nell'emergenza Covid

“Se l'emergenza Covid è stata gestita bene è merito anche loro, della professionalità dimostrata e dell'umanità innata che ha consentito di instaurare rapporti, sia con le Istituzioni sanitarie che con le persone in isolamento, improntati alla cordialità e all'efficienza, in un contesto sicuramente difficile dove la tempestività assume un ruolo determinante”. Così il Sindaco di Capo d'Orlando Franco Ingrillì ha voluto ringraziare tutte le componenti della segreteria, Maria Grazia Bevacqua, Alessandra Parla e Graziella Romeo che sono state supportate da Giusy Agnello, Cinzia Conti Nibali e Carmelina Mancuso.
“In questa nuova fase il loro lavoro prosegue con la consapevolezza di aver acquisito un bagaglio di conoscenze importanti che sarà utile anche in futuro”.

 

Comunicati Stampa

Da lunedì le richieste per l'assegnazione di aree cimiteriali

Da lunedì prossimo, 8 giugno, è possibile presentare richiesta per ottenere l'assegnazione di aree cimiteriali per la costruzione di tombe a terra singole, singole contigue, affiancate, doppie e cappelle gentilizie a otto posti, così come stabilito nella delibera di Giunta n. 64 dello scorso 29 maggio. Nel dettaglio, si tratta di:

1) N. 2 Aree contraddistinte con i numeri :

26 – 65 REPARTO “A”

TIPOLOGIA COSTRUTTIVA:

- Tomba a terra singola (mq. 4,06 x Euro 470,09) per il costo di euro 1.908,56;

2) N. 4 Aree contraddistinte con i numeri:

29/30 – 31/32 REPARTO “C”

TIPOLOGIA COSTRUTTIVA:

- Tombe singole contigue da servire per la sepoltura di 2 unità (mq. 4,06 + 4,06 x E. 470,09)

per il costo di euro 3.817,12;

- Tombe affiancate, da servire per la sepoltura di 2 unità (mq. 9,918 x Euro 470,09) per il costo di euro 4.662,35;

3) N. 5. Aree ubicate nel REPARTO “B” e contraddistinte con i numeri:

83 – 93 ( 3^ fila);

4 – 14 – 24 ( 4^ fila);

TIPOLOGIA COSTRUTTIVA:

- Tombe a terra doppie da servire per la sepoltura di n. 4 unità (mq. 9,918 x Euro 470,09 +

Euro 640,00) per il costo di euro 5.302,35;

4) N. 2 Aree ubicate nel REPARTO “F” e contraddistinte con i numeri:

39 – 6;

TIPOLOGIA COSTRUTTIVA:

- Cappella gentilizia ad 8 posti (mq. 17,32 x 550,00 al mq.) per il costo di euro 9.526,00.

Le domande potranno essere presentate dall'8 giugno fino al 6 novembre 2020 e l’assegnazione delle aree verrà effettuata tenendo conto del numero delle istanze acquisite nei due trimestri, dall'8 giugno al 4 settembre e dal 7 settembre al 6 novembre 2020. L’apposito modulo di domanda potrà essere ritirato presso l'Ufficio Servizio Concessioni Cimiteriali o all’U.R.P., nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 11 alle 13 o scaricato dal sito internet www.comune.capodorlando.me.it.
Le informazioni possono essere richieste anche telefonicamente al numero 0941/915224 Responsabile Area Geom. Alfredo Gugliotta, oppure al n. 0941/915262 Ufficio servizi cimiteriali.

 

 

Comunicati Stampa

Lunedì 8 giugno Consiglio Comunale con 12 punti all'ordine del giorno

La surroga del Consigliere Comunale dimissionario Fabio Colombo, nominato assessore, e le proposte per sostenere le attività commerciali e produttive in crisi per l'emergenza coronavirus sono tra gli argomenti del Consiglio Comunale di Capo d'Orlando convocato dal Presidente Carmelo Galipò per lunedì 8 giugno, in seduta straordinaria.
Sono 12 i punti iscritti all'ordine del giorno dell'assemblea cittadina che si riunirà alle ore 19,00 “in presenza” nell'aula consiliare “Falcone e Borsellino”:

1. Surroga Consigliere Comunale dimissionario Colombo Fabio accertamento dell’assenza dei motivi di ineleggibilità e/o incompatibilità. Giuramento (su proposta del Presidente del Consiglio C.le);
2. Comunicazioni del Presidente del Consiglio;
3. Art. 175 comma 4 D.Lgs. 18 agosto 2000 Ratifica variazione in esercizio provvisorio 2020 al Bilancio di previsione finanziario 2019 - 2021, Adottate in via d'urgenza dalla Giunta Comunale con atti N° 46 Del 03/04/2020 E N° 52 Del 24/04/2020 (su proposta del Sindaco).
4. regolarizzazione intervento di somma urgenza per l'eliminazione pericolo di pubblica incolumità e ripristino contatore compreso quadro elettrico Pod it 001e97389762 della P.I. a seguito di danneggiamento di atti vandalici nella notte tra il 30 e il 31/12/2019 (su proposta del Sindaco);
5. Approvazione del regolamento di disciplina dell'Imposta Municipale Propria (IMU) (su proposta del Sindaco);
6. Approvazione del regolamento generale delle entrate tributarie (su proposta del Sindaco);
7. Approvazione schema di convenzione relativo il rilascio del permesso di costruire per la delocalizzazione, previa demolizione di un fabbricato esistente in località San Gregorio e sua ricostruzione in località Sangari/Runca (su proposta dell’Assessore);
8. Mozione - Atto di indirizzo, ai sensi dell’art.28 del vigente regolamento, approvato con delibera del C.C. N° 27 del 27/05/2001, per la realizzazione ed adozione di un Put (Piano Urbano del Traffico) e di un Pup (Piano Urbano Parcheggi (su proposta del Presidente del Consiglio C.le);
9. Mozione – Atto di indirizzo, ai sensi dell’art. 28 del vigente regolamento comunale, per la redazione di un progetto esecutivo per il completamento della strada di collegamento tra la via Torrente Forno e la Via Bruca – Adempimenti (su proposta del Presidente del Consiglio C.le);
10. Approvazione regolamento “Osservatorio permanente per il turismo”(su proposta del Presidente della II C.C.P.);
11. Approvazione regolamento istituzione servizio di volontariato denominato “Nonno vigile” (su proposta del Presidente della II C..C.P.);
12. Approvazione regolamento Ispettore comunale volontario (su proposta del Presidente della II C.C.P.).

Comunicati Stampa

Le regole per l'ampliamento del suolo pubblico

Nel contesto del programma delle agevolazioni per i commercianti e gli imprenditori presentato dal Sindaco Franco Ingrillì, si inserisce l'esenzione del pagamento dell'occupazione del suolo pubblico nel periodo dall'1 marzo al 31 ottobre 2020. Il provvedimento vale sia per le occupazioni temporanee che per quelle a carattere permanente.
Inoltre, secondo le disposizioni adottate dai Governi nazionale e regionale, recepite dall'Amministrazione Comunale, i locali pubblici possono presentare richiesta per l'ampliamento dell'occupazione del suolo pubblico per una superficie non superiore al 50% di quella già concessa per l'anno 2020 e per i rinnovi concessi per l'anno 2019. Alla domanda dovrà essere allegata la planimetria dell'area pubblica da utilizzare per l'ampliamento, tenendo conto che si dovrà comunque garantire la viabilità pedonale e veicolare. Nella richiesta bisognerà descrivere le attrezzature senza struttura fissa da utilizzare e rispettare tutte le condizioni igienico-sanitarie previste dalle normative vigenti.
L'Amministrazione Comunale, con questo ulteriore intervento, vuole sostenere in ogni modo la ripresa del tessuto economico locale, ma è giusto evidenziare che ampliamento del suolo pubblico non significa aggiungere posti a sedere, bensì mantenere il numero di quelli esistenti in uno spazio più grande, per agevolare l'osservanza delle regole sul distanziamento interpersonale.

 

Torna su