itenfrderues

Area News Comunicati Stampa

L’eclettica artista giapponese nata a Tokyo nel 1933 e residente a New York, rappresentante di spicco del
movimento FLUXUS, movimento artistico tra i più influenti nato tra la fine degli anni '50 e gli inizi degli anni
'60, presenta una serie d’ installazioni nelle quali il pubblico potrà interagire.
L’opera WE’ RE ALL WATER, presentata per la prima volta alla Lisson Gallery di Londra nel 1967, consiste
in centodiciotto bottiglie di vetro bianco trasparente, contenenti acqua, ciascuna con una etichetta con sopra
scritto il nome di una persona. Accanto, ci sarà un tavolo rotondo con due sedie, dove la gente potrà scrivere
il proprio nome su delle etichette vuote che applicate su altre bottiglie a disposizione dentro una scatola a
terra, andranno ad aggiungersi a quelle già esposte.
La genesi di WE’ RE ALL WATER viene da un concetto che Yoko Ono aveva pubblicato nel 1967 per la
mostra alla Lisson Gallery di Londra “you are water / I’m water / we’re all water in different containers / that’s
why it’s so easy to meet / someday we ‘ll evaporate together / but even after the water ‘s gone / we’ll
probably point out to the containers / and say - that’s me there, that one - / we’re container minders” (For
Half -A- Wind Show, Lisson Gallery, London 1967).
Nel centro dello spazio del LOC, appesi al soffitto, ci saranno undici elmetti originali della Wehrmacht
l’esercito tedesco della seconda guerra mondiale, contenenti PIECES OF SKY frammenti di puzzles di “cielo
azzurro” all’interno degli elemetti.
Dopo la sua fuga da Tokyo durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale, il cielo è apparso
ripetutamente nell'opera dell'artista giapponese come metafora della pace, della libertà, dell'inconoscibile e
dell'eterno.
In mostra sarà inoltre possibile vedere il video “Yoko Ono -To see the skies”, del 1991, realizzato da Studio
Azzurro, in occasione della sua grande mostra presso la Fondazione Mudima di Milano.
La partecipazione, l'effimero e la quotidianità sono sempre stati al centro del lavoro artistico di Yoko Ono,
invitando i visitatore a diventare allo stesso tempo spettatore e, occasionalmente, realizzatore delle sua
opere, riuscendo ad attivare la sua immaginazione invitandolo nel suo processo creativo, per trovare un
nuovo significato nel quotidiano e per contemplare idee e visioni oltre l'esperienza superficiale.
Yoko Ono ha pertecipato a numerose mostre importanti, tra cui Biennali di Venezia, dOcumenta a Kassel e
alcuni tra i più importanti musei mondiali.
inoltre molto conosciuta per avere sposato John Lennon. L'iconico cantante dei Beatles e l’artista
giapponese si incontrarono per la prima volta quando il musicista di Liverpool si recò all'opening di una mostra di Yoko Ono all’Indica Gallery di Londra. Era il 9 novembre 1966

Area News Comunicati Stampa

Domani, giovedì 11 agosto alle ore 20:00 in P. Caracciolo, verrà inaugurato il servizio di noleggio automatico di biciclette e monopattini.

Nel corso della manifestazione saranno fornite informative sull’uso corretto delle biciclette e dei monopattini e sulle regole che l’utente deve rispettare.

Il servizio è stato affidato in via sperimentale e temporanea fino al 31/10/2022 alla ditta Infoclic Srl con sede in Capo d’Orlando.

La ditta INFOCLIC SrL provvederà ad ogni adempimento necessario allarealizzazione del servizio di cui sopra.

Considerato che tale, servizio essendo un importante supporto ad una mobilità sostenibile anche al fine di decongestionare il traffico automobilistico, risulta fondamentale avviarlo nel periodo estivo per dare ai residenti e turisti la possibilità di usufruire di un trasporto ecologico ed alternativo.

Area News Comunicati Stampa

6 agosto presso parco suburbano di scafa. Una serata conviviale a scopo divulgativo e promozionale.
Musica e animazione a cura di Peppe e Piero

Area News Comunicati Stampa

Domenica 7 agosto 2022 - ore 19.00 lungomare Andrea Doria vicino il lido sunset Beach Club.
Dirige: M° Giuseppe Sirna
Presenta: Federica Ianní

Area News Comunicati Stampa

Tenuto conto del considerevole aumento della popolazione, quindi dei consumi idrici, soprattutto in questo mese di agosto, abbiamo il dovere di mettere in atto tutti quegli accorgimenti per evitare l’insorgere di pericolosi inconvenienti igienico sanitari a tutta la popolazione.
Spesso, nonostante sulla condotta non vi siano perdite ed il circuito dell’acqua funzioni perfettamente, abbiamo comunque carenze.
Questo è senz’altro addebitabile ad un utilizzo non adeguato dell’acqua (irrigazione di orti, riempimento di cisterne non autorizzate, foraggiamento piscine).
È chiaro che l’uso improprio dell’acqua, allo stesso modo delle perdite, provoca un disagio igienico sanitario. Ed allo stesso modo deve essere evitato, perseguito e sanzionato.
Pertanto, è necessario sensibilizzare la popolazione sul contenimento dei consumi e l’uso razionale dell’acqua pubblica ponendo una serie di divieti ed obblighi, invitando la cittadinanza ad un uso parsimonioso della risorsa idrica distribuita attraverso l’acquedotto pubblico.
Così come è necessario suggerire alle strutture ricettive, sanitarie, sportive, di approntare, ove possibile, scorte di emergenza utilizzando serbatoi di riserva.
Al fine quindi, di dare seguito a quanto sopra, l’Amministrazione Comunale ricorda che:

1) è vietato l’utilizzo dell’acqua pubblica potabile proveniente dal pubblico acquedotto per l’uso irriguo, il lavaggio di automezzi e piazzali privati, il riempimento delle piscine private;

2) I prelievi di acqua dalla rete idrica sono consentiti esclusivamente per gli usi idropotabile, igienico sanitario e per i servizi pubblici essenziali;

3) ogni altra attività deve essere concordata ed autorizzata dagli uffici comunali.

Lavoriamo ancor più alacremente, in questi giorni, per evitare a residenti e turisti disagi causati dalla mancanza di acqua. È necessario esigere comportamenti virtuosi ed il rispetto delle regole.

Capo d’Orlando, 02/08/2022

L’assessore Delegato

Carmelo Galipò

Torna su