itenfrderues

Comunicati Stampa

Capo d'Orlando e i comuni del comprensorio ospiteranno, da giovedì 18 a domenica 21 aprile, la terza edizione del Sicily Football Cup, torneo di calcio giovanile tra i più importanti d'Italia.

Alla competizione, autorizzata dalla FIGC, prenderanno parte 71 società, 144 squadre e oltre 2500 atleti in rappresentanza di 9 stati europei (Italia, Belgio, Spagna, Malta, Paesi Bassi, Inghilterra, Bulgaria, Ungheria e Romania).

Hanno confermato la loro partecipazione importanti società professionistiche italiane ed estere come Parma, Bologna, Cagliari, Wolverhampton, West Bromwich, Albion, Vitesse, Slavia Sofia.

Oltre Capo d'Orlando, la manifestazione organizzata da Davide Cicero e Francesco Casicci di @Tornei Giovanili Sicilia, si disputerà negli impianti sportivi di Patti, Pirano, Brolo e Rocca di Capri Leone.

La terza edizione di Sicily Football Cup verrà presentata nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà domani, mercoledì 17 aprile alle ore 16,30 nella sala consiliare del Comune di Capo d’Orlando.

Avviso Pubblico

Bandi e Concorsi

Ordinanze

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Decreto Rilancio: la Giunta approva richiesta di anticipazione di liquidità

 

“Abbiamo colto l’opportunità data dal Decreto Rilancio per immettere liquidità nell’economia locale. E’ l’ennesima supporto concreto a piccoli e medi imprenditori in un periodo difficile”.
Così, il Sindaco di Capo d’Orlando commenta la delibera con cui la Giunta Comunale ha approvato ha approvato la richiesta di anticipazione di liquidità alla Cassa Depositi e Prestiti per 12 milioni 780mila euro per procedere al pagamento di debiti commerciali certi, liquidi ed esigibili (relativi a somministrazioni, forniture, appalti e a obbligazioni per prestazioni professionali) in base al Decreto Legge “Rilancio” n. 34 del 19 maggio 2020.
Così come disposto dal provvedimento normativo, la richiesta di anticipazione avrà una durata trentennale, sarà regolata ad un tasso fisso d’interesse dell’1,226% e servirà a pagare debiti contratti fino al 31 dicembre 2019.
“Una scelta ponderata e voluta con la stessa determinazione con cui siamo riusciti a scongiurare il dissesto economico finanziario – commenta ancora il Sindaco Ingrillì. Una scelta in linea con l’indirizzo dato dall’inizio di questo mandato amministrativo, fatto di rigore ed equilibrio”.

Comunicati Stampa

Successo per il “Trofeo del Tirreno – Città di Capo d’Orlando”

Entusiasmo, energia e grandi presenze hanno caratterizzato il torneo di calcio giovanile “Trofeo del Tirreno – Città di Capo d’Orlando”. Oltre mille persone, infatti, hanno pernottato nello scorso fine settimana negli alberghi, nei residence e nei b&b orlandini per prendere parte ad una manifestazione che ha visto la partecipazione di 75 squadre dalle categorie “primi calci” agli “allievi” provenienti dalle 9 province siciliane e da Reggio Calabria. Le vittorie sono andate rispettivamente La Meridiana Catania (categoria anno 2003), Segato Reggio Calabria (anno 2005), Team Calcio Palermo (2006), Segato Reggio Calabria (2007), Segato Reggio Calabria (2008), Magica Catania (2009), Segato Reggio Calabria (2010), Segato Reggio Calabria (2011). Al “Trofeo del Tirreno – Città di Capo d’Orlando”, ospitato nei campi del “Merendino”, del “Tartarughino” e di Piazza Trifilò, oltre che allo Stadio “Enzo Vasi” di Gliaca di Piraino, sono intervenuti osservatori e capi scouting di Juventus, Atalanta, Cagliari, Parma, Fiorentina, Sampdoria, Genoa, Benevento, Empoli, Pescara.
Per l’Assessore Fabio Colombo “il successo del torneo va al di là dell’aspetto tecnico, con la speranza per tutti i ragazzi di calamitare l’attenzione delle grandi squadre. Ma ciò che è più importante, è che da Capo d’Orlando è partito un grande messaggio di speranza e di rinascita: il pienone negli alberghi, nei ristoranti, nelle attività commerciali è un segnale di ottimismo, nella consapevolezza che il binomio sport – turismo, da sempre nella nostra città è una combinazione di successo”  

Comunicati Stampa

Lavori dell'Enel bloccano l'impianto fognario: nuova denuncia del Sindaco

Dopo l'episodio di ieri all’altezza della via Gambitta Conforto, oggi si è registrato un altro sversamento di liquami in mare nella zona compresa tra gli incroci del Lungomare Doria con Via Colombo e Via del Fanciullo. Anche in questo caso, il problema è legato al distacco della corrente elettrica da parte dell’Enel che sta effettuando dei lavori in zona e che ha determinato il blocco della stazione di sollevamento n. 6.
In mancanza di segnalazione preventiva, non è stato possibile per la ditta incaricata della manutenzione dell'impianto fognario, programmare il noleggio di gruppi elettrogeni adeguati in grado di sopperire al distacco dell'energia elettrica.
Il Sindaco Franco Ingrillì ha dato mandato agli uffici di procedere per le vie legali contro Enel per i gravi danni d'immagine provocati dagli sversamenti che, tra l'altro, vanificano il grande lavoro di programmazione e di manutenzione costante dell'impianto fognario. L'Enel continua ad operare in modo anarchico senza rispetto alcuno per l'Istituzione comunale, per le attività commerciali e per i cittadini. Nel 2020 non può risolvere tutto con un foglietto appiccicato al muro. Qualcuno dovrà rispondere di tutto questo”.

 

Comunicati Stampa

Sversamenti di liquami in mare: azione legale contro l'Enel

Lo sversamento odierno dei liquami in mare all’altezza della via Gambitta Conforto è imputabile esclusivamente al distacco della corrente elettrica da parte dell’Enel che sta effettuando dei lavori in zona. Tale distacco ha riguardato anche le pompe di sollevamento determinando un grave disagio in una parte di litorale molto frequentata. L’Amministrazione Comunale intende avviare un’azione legale nei confronti dell’Enel con contestuale richiesta di ristoro per i gravi danni d’immagine subiti.
Il Sindaco Ingrillì sottolinea che “durante i mesi invernali è stata intrapresa una attività di manutenzione costante della rete fognaria proprio allo scopo di prevenire eventuali guasti, ma nulla possiamo contro le scellerate scelte della società che gestisce il servizio elettrico di effettuare i lavori in pieno giorno e in piena estate senza preavviso ufficiale, ma solo affiggendo esili fogli di carta ai lampioni. E’ assurdo”.

Torna su