itenfrderues

Comunicati Stampa

 

È iniziato il progetto “Metti in scena l’italiano”, cofinanziato dall’Unione Europea, Programma Operativo Nazionale Legalità 2014-2020 - FSE/FESR, con il Comune di Capo d’Orlando capofila. Il progetto, della durata di un anno, coinvolge Comuni, Istituti Comprensivi, Associazioni e imprese del territorio provinciale e propone l’apprendimento della lingua italiana come strumento di integrazione e inclusione sociale per le persone che provengono dal di fuori dell’Unione Europea. A seguito di una ricerca condotta sul campo e dopo aver analizzato i dati raccolti, sono stati individuati i residenti stranieri fruitori del progetto, 90 persone di età compresa tra i 18 e gli 40 anni.
Centro delle attività è l’ambito della glottodidattica teatrale tramite il Metodo Glottodrama, che usa una didattica laboratoriale e cooperativa per far apprendere l’italiano attraverso la recitazione. Il corso prevede due settimane di formazione d’aula per 40 ore complessive. Alle lezioni prendono parte 15 persone tra insegnanti delle scuole e dei CPIA, esperti di teatro, operatori degli Sprar, impiegati comunali, soci delle associazioni che intendono apprendere ed applicare il Metodo Glottodrama. Alla conclusione del corso di formazione, nelle sedi individuate di Capo d’Orlando, Patti e Milazzo, verranno attivati sei percorsi (due per ogni sede) di 90 ore ciascuno con classi composte da 15 persone straniere. Al termine, ogni classe metterà in scena uno spettacolo.
Partner del progetto è la Cooperativa Servizi Sociali che può vantare un’esperienza consolidata nel settore dei servizi dell’accoglienza e dei percorsi di integrazione Hanno, inoltre, aderito all’iniziativa il Centro Provinciale di Istruzione per Adulti di Messina, l’Istituto Comprensivo 1 di Capo d’Orlando, i Comuni di Milazzo, Castroreale e Sant’Angelo di Brolo, oltre ad Associazioni culturali e di promozione sociale.

L’avvio del corso, presso la sede della Cooperativa Servizi Sociali, è stato tenuto dal Professor Carlo Nofri, direttore dell’Agenzia di Ricerca e Formazione Linguistica “International Language Academy S.r.l.” e presidente della Glottodrama Academy del polo didattico di Fermo, partner del progetto.
Per il Sindaco di Capo d’Orlando, Franco Ingrillì, “questa iniziativa qualificante si pone in continuità con le attività che il Comune ha posto in essere negli anni in sinergia con le diverse realtà che operano sul territorio e finalizzate all’integrazione e all’inclusione sociale. Capo d’Orlando ha fatto da battistrada in molti campi e siamo ben lieti di promuovere tutte le iniziative che vanno nella direzione di rimuovere le barriere sociali, economiche e politiche che ostacolano il processo di integrazione”.
Secondo il presidente della Cooperativa Servizi Sociali, Cono Galipò, “la conoscenza della lingua è passaggio fondamentale per superare difficoltà di comprensione e di ambientamento, oltre che agevolare l’inserimento nel mondo del lavoro. Questo corso innalza la qualità dei servizi proposti sul territorio: il metodo Glottodrama propone un approccio nuovo alla formazione linguistica finalizzata all’integrazione e serve a rafforzare le competenze dei docenti, dei volontari e degli addetti ai lavori”.
Altri partner del progetto sono l’Associazione di promozione sociale Sikanie, l’Associazione culturale Nuovi Teatri, l’Associazione Uri Mena United Religions e le agenzie 3 Service e Free Day Production.

Referendum Costituzionale 2020

Avviso Pubblico

Bandi e Concorsi

Ordinanze

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Il 7 ottobre inizia l'attività motoria per anziani

Inizierà mercoledì 7 ottobre alla tensostruttura di contrada Pissi il corso di attività motoria riservato agli anziani, un servizio voluto ed organizzato dall'Assessorato ai Servizi Sociali e gestito dall'istruttrice Emanuela Floridia. Sono circa 50 le iscrizioni.
L'attività fisica si svolge in doppi turni nelle giornate di mercoledì e venerdì mattina, dalle 9 alle 10 e dalle 10 alle 11.

 

 

Comunicati Stampa

Differenziata, bene la raccolta di oli vegetali esausti

E' incoraggiante il dato proveniente dalla raccolta di oli vegetali esausti grazie ad appositi contenitori dislocati in diverse zone del centro e delle frazioni di Capo d'Orlando. In meno di un anno, sono stati raccolti circa 5 tonnellate di olio, con una media di 450 chili al mese. Un risultato davvero positivo, se si pensa ai gravi danni ambientali che può provocare uno smaltimento improprio dell'olio alimentare di scarto (oli di frittura, olio di conservazione degli alimenti, olio di conserve e olio di tonno in scatola)“Se versiamo l'olio nel lavandino possiamo danneggiare scarichi e impianti, se lo disperdiamo nel terreno impediamo alle piante di nutrirsi e possiamo inquinare i pozzi di acqua potabile, se lo depositiamo nei pozzetti finirà in mare. In ogni caso, consentitemi la battuta, siamo fritti. Invece, smaltendo in modo corretto abbiamo tutto da guadagnarci – commenta l'assessore Fabio Colombo che ringrazia per il servizio svolto Fausto Curcurù, rappresentante della ditta Ecologica Italiana”.
Le postazioni di raccolta, dislocate nel centro e nella periferia di Capo d'Orlando, sono state incrementate numericamente, mentre alcune di quelle già posizionate sono state spostate in zone limitrofe, non invadenti sotto l'aspetto della viabilità pedonale. L'olio può essere conferito direttamente nelle bottiglie di plastica chiuse.

Comunicati Stampa

Domenica il 95° anniversario dell'autonomia amministrativa

Domenica 27 settembre ricorre il 95° anniversario dell'autonomia amministrativa di Capo d'Orlando. Un evento simbolico che quest'anno, a causa delle disposizione per l'emergenza Covid, non potrà essere celebrato in modo ufficiale alla presenza del pubblico. Il Sindaco di Capo d'Orlando Franco Ingrillì alle ore 11 di domenica deporrà delle corone di alloro ai busti marmorei di Ernesto Mancari e Cono Micale Alberti, due dei “padri della patria”, nella Villa Europa davanti il palazzo municipale.

 

Comunicati Stampa

Raccolta differenziata: cambia il gestore del servizio - Chiuso temporaneamente il CCR di Pissi

Da lunedì prossimo, 28 settembre, sarà la ditta Ecolandia s.r.l di Catania a gestire il servizio di raccolta e conferimento dei rifiuti differenziati. Rimane immutato il calendario del porta a porta.
La stessa Ecolandia dovrà procedere, inoltre, alla bonifica e messa in sicurezza del Centro Comunale di Raccolta di contrada Pissi. Per questo motivo, il Sindaco Franco Ingrillì, ha firmato una ordinanza con cui ha disposto la chiusura temporanea del CCR, proprio per consentire l'esecuzione degli interventi.
“Il Centro tornerà presto operativo e sarà certamente più funzionale di prima – commenta il Sindaco Franco Ingrillì. Nel frattempo, invito i cittadini a non recarsi al CCR di Pissi fino alla conclusione degli interventi, ma a conferire correttamente la differenziata rispettando il calendario della raccolta. Stiamo compiendo uno sforzo importante per avere un servizio di qualità che ci porti a migliorare la percentuale di raccolta differenziata, per aiutare l'ambiente e avere risparmi in bolletta. Ma è necessaria la collaborazione da parte di tutti”.

Torna su