itenfrderues

Comunicati Stampa

Nuovo impulso alle attività di manutenzione delle strade e della pubblica illuminazione, oltre ai servizi di vivibilità e protezione civile, tutti settori, insieme alla mobilità e all'urbanistica, di competenza dell'Assessore Aldo Sergio Leggio che traccia un bilancio a due mesi e mezzo dal suo insediamento.

E' partita in questi giorni la posa di asfalto nelle strade che interessano le contrade di Scafa, San Martino, Crocevia e nel tratto Catutè - Forno Alto. Lo stesso intervento riguarderà nel mese di gennaio la via della Fonte dall'incrocio con la via Libertà fino all'incrocio con via Colombo e la stessa Via Colombo fino alla via Piave.
La posa di asfalto interesserà anche la via Vittorini (tra la Consolare Antica e via Lucio Piccolo).

Sempre nell'ambito della sicurezza stradale, nel mese di gennaio verrà rifatta la segnaletica orizzontale in tutto il centro cittadino, mentre si sta predisponendo la gara d'appalto con il sistema dell'accordo quadro per la manutenzione delle strade in modo assicurare il pronto intervento.

A seguito di una attività di monitoraggio eseguito dall’Ufficio Manutenzioni su disposizione dell’Assessore Leggio sull'impianto della pubblica illuminazione, sono stati tolti, in quanto a rischio caduta, 48 pali che, nel primo scorcio del 2019, verranno sostituiti proseguendo costantemente il monitoraggio sulla stabilità dei pali dell’illuminazione pubblica.

L’attività di manutenzione ha riguardato anche il Palafantozzi, sostituendo le macchine destinate alla produzione di energia elettrica con conseguente ripresa di produzione della stessa ed abbattimento dei costi di gestione della struttura. 

Intanto, è stato avviato un piano di restyling dell'isola pedonale già in parte attuato con la manutenzione delle panchine lungo la Via Crispi. Nella prima settimana di gennaio verranno posizionate ulteriori 10 sedili della stessa tipologia che andranno ad arricchire l'arredo urbano del centro cittadino, mentre per la prossima primavera è stato previsto, con apposita delibera di Giunta, la sostituzione dell’asfalto rosso lungo tutta l'isola pedonale per ridare luce e vivacità al cuore pulsante del centro urbano. Proprio nell'ottica di restituire l'isola pedonale alla sua originaria vocazione di spazio da vivere in libertà, tra passeggio, shopping e attività di ristorazione, verrà avviato un piano che si propone di razionalizzare e disciplinare al meglio l'uso degli spazi pubblici. Lo stesso piano comprenderà anche le altre attività che rientrano nel centro urbano. 
Particolare attenzione poi, viene data agli interventi di prevenzione del rischio idrogeologico. E' stata infatti avviata la pulizia straordinaria dei torrenti su tutto il territorio comunale affidando i lavori alla ditta Pintagro Gallarizzo William e dando così seguito all'azione cominciata la scorsa estate.

Per rimanere nell'ambito della Protezione Civile, poi, è stato acquistato, con un contributo dei fondi del gruppo Consiliare “Orizzonte Orlandino”, un veicolo Fiat Iveco e messo nella disponibilità del gruppo di volontari che da anni rappresentano un importante presidio sul territorio.
Inoltre, l'Assessore Aldo Sergio Leggio insieme al responsabile dell’Ufficio di Protezione Civile ha avviato gli atti conoscitivi che consentiranno l'aggiornamento nella forma digitale del piano comunale di Protezione Civile, già scaduto. Il piano verrà adeguato, entro la fine di marzo, con il sistema GIS, strumento informatico d'avanguardia che consente di accedere a dati archiviati, effettuare elaborazioni spaziali e tenere aggiornati i cittadini in tempo reale, in collegamento diretto con la centrale della protezione Civile Regionale. 
L'Ufficio Tecnico, poi, sotto le direttive dell’Assessore Leggio, ha ripreso un progetto preliminare predisposto negli anni scorsi per adeguarlo a progetto definitivo e destinato alla sistemazione idraulica del Torrente Forno, opera indispensabile nell'ottica della salvaguardia del territorio e della prevenzione del rischio idrogeologico. Si tratta di un intervento per la cui esecuzione serviranno 3,8 milioni di euro e la predisposizione del progetto definitivo è indispensabile a questo scopo. L’adeguamento consentirà di avviare un concreto confronto con gli organi regionali (Commissario per le emergenze) al fine di ottenere i fondi necessari per la realizzazione dell’opera.
Infine, il potenziamento (aumentando le ore lavorative) con due tecnici dell’Ufficio Urbanistica che si occupa delle istruttorie per i progetti di edilizia privata, ha consentito di dimezzare l’arretrato delle pratiche con l’obiettivo di azzerarlo e dando così risposte alle legittime istanze dei cittadini e, al contempo, agevolando il percorso virtuoso dell’economia nell’ambito edilizio per la nostra città.

Nel primo Consiglio Comunale di gennaio verrà posto in discussione il regolamento per la delocalizzazione delle cubature, con l'obiettivo di regolamentare le volumetrie e gli indici di edificabilità. Questo strumento è il frutto del lavoro di sintesi tra il Responsabile dell’Area Tecnica di Edilizia Privata, Sindaco, Giunta e gruppi di maggioranza consiliare.

“Mi preme ringraziare il Sindaco, i componenti della Giunta e della maggioranza consiliare per la fiducia riposta nella mia persona – afferma l’Assessore Aldo Sergio Leggio – oltre al personale degli Uffici Tecnici con i rispettivi capiarea che mi hanno collaborato in questa impegnativa attività di programmazione e di realizzazione di interventi che ritengo indispensabili per migliorare la vivibilità della città”.

Ordinanze

Avviso Pubblico

Bandi e Concorsi

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Centro vaccinale di Piazza Bontempo: positivo sopralluogo vertici Asp

Il Commissario per l’emergenza Covid dell’Asp 5 di Messina Alberto Firenze e il direttore generale della stessa Asp Bernardo Alagna hanno effettuato un sopralluogo nel centro vaccinale di Piazza Bontempo, l’unico autorizzato al momento in Provincia oltre a quelli di Messina e Taormina.
I vertici dell’Asp si sono complimentati con il Sindaco Franco Ingrillì e con i rappresentanti delle imprese (Irritec, Eurofood e C.P.R. Consulting) che hanno contribuito alla nascita della struttura, unica sul territorio provinciale ad essere realizzata con una stretta collaborazione pubblico-privato.  
Le prenotazioni saranno gestite direttamente sulla piattaforma digitale www.siciliacoronavirus.it/ anche se, per l’avvio ufficiale, bisogna attendere le disposizioni organizzative a cui sta lavorando l’ufficio del Commissario per l’emergenza Covid che sta valutando le disponibilità sia del personale sanitario che dei vaccini.
“Da una esigenza grave qual è la pandemia stanno venendo fuori esperienze importanti come questa di Capo d’Orlando dove è stato creato un sito vaccinale dal nulla – ha dichiarato il direttore generale dell’Asp Alagna – e che si inquadra bene nel quadro complessivo degli hub che si stanno allestendo nel territorio provinciale. Adesso tocca a noi trarre il massimo della potenzialità da questa struttura che forniremo di tutti i vaccini disponibili”. 
“Dalla prossima settimana saremo operativi – commenta il Sindaco Franco Ingrillì – anche se siamo consapevoli che molto dipende dalla distribuzione dei vaccini. Si partirà, come hanno anche riferito i vertici dell’Asp con circa 400 vaccini al giorno, ma l’obiettivo è quello di raddoppiare le somministrazioni giornaliere. Grazie al volontariato dei medici di famiglia e al supporto dei medici forniti dall’Asp sapremo dare un contributo notevole alla campagna vaccinale di tutto il comprensorio dei Nebrodi per vincere insieme questa battaglia per il ritorno alla normalità”.

Comunicati Stampa

Bilanci e situazione economica: la conferenza stampa del Sindaco Ingrillì

La situazione economico finanziaria del Comune di Capo d’Orlando è stata argomento centrale di una conferenza stampa del Sindaco Franco Ingrillì. Ecco la sintesi del suo intervento:
Si gioca con le parole e si cerca di fare confusione forse nella prospettiva della campagna elettorale, ma la verità è che stiamo parlando di crediti da riscuotere e non di debiti da pagare. E abbiamo fatto e faremo di tutto per recuperare i tributi comunali che non sono stati pagati oltre a tutte le risorse che devono giungere da enti diversi, tenendo sempre presenti le grandi difficoltà che riscontriamo quotidianamente a causa dell’emergenza pandemica e della crisi economica collegata. Ma c’è sempre chi gioca con gli equivoci: da un lato ci sollecitano ad accelerare con la riscossione e dall’altro, anche in Consiglio Comunale, si chiede di dilazionare i pagamenti. La demagogia non ci appartiene: è giusto che gli utenti paghino, ma nei tempi e nei modi dovuti perché dobbiamo avere ben presente il momento storico che siamo vivendo. Con la serenità che ci ha sempre contraddistinti abbiamo sfruttato l’opportunità di integrare il Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità all’interno del bilancio consuntivo e di spalmare la riscossione dei crediti, come concede la normativa vigente, in un arco temporale di quindici anni, con quote annuali costanti.
Quelle che stiamo compiendo non sono manovre oscure, come qualcuno vuole farle passare, ma semplici inquadramenti di bilancio dovuti in base alle novità normative: non rinunceremo a rendere una sempre elevata qualità dei servizi nonostante una forzatamente ridotta capacità di spesa e continuiamo a lavorare sul territorio con interventi mirati nelle scuole, nei servizi ambientali, nella gestione dell’emergenza Covid con il centro vaccinale che è stato autorizzato dall’Asp e, in generale, per migliorare la vivibilità.
Il nostro è stato un percorso lineare scandito dai dati: non abbiamo attivato nessun mutuo, abbiamo pagato regolarmente circa 1milione 600mila rate di mutui precedenti, abbiamo ridotto l’anticipazione di cassa da 7milioni e 188mila euro a 5milioni e 800mila, recuperando di fatto 1 milione e 300mila euro e abbiamo anche condotto una proficua lotta all’evasione che ha fatto incamerare nelle casse comunali oltre un milione di euro nel corso del 2019. Certo, non siamo in una situazione florida, ma senz’altro siamo in una condizione migliore rispetto a quella di 4 anni fa. Al tempo stesso è giusto dire che la progettualità politica delle Amministrazioni Sindoni sono servite a far compiere a Capo d’Orlando un significativo salto di qualità promozionale e con innegabili ricadute positive di natura economica per tutte le attività.
Confermiamo la riduzione della Tari al 25% ottenuta grazie ad una attenta rimodulazione del servizio di raccolta rifiuti, confermiamo, soprattutto, la volontà di seguire la strada intrapresa, a testa alta e con determinazione”.

 


Comunicati Stampa

Lunedì iniziano i lavori di manutenzione del tetto del Municipio

Inizieranno lunedì i lavori di ripristino e manutenzione straordinaria del tetto del palazzo Municipale, danneggiato dal vento e dagli eventi atmosferici nel dicembre 2019.
Gli interventi, finanziati dalla Protezione Civile Regionale per un importo di 150mila euro, saranno realizzati dalla ditta “Costruzioni Edili di Antonino Ceraolo & C snc” di Capo d'Orlando.
Prevista la rimozione e sostituzione delle tegole in coppo siciliano che costituiscono al copertura, oltre al ripristino dell’impermeabilizzazione e la sostituzione di grondaie e scorsaline in alluminio. Infine, verranno ripristinati i cornicioni lesionati e il risanamento della muratura che ha subito infiltrazioni.
Responsabile Unico del procedimento è l’architetto Mario Sidoti Migliore.

Comunicati Stampa

Attivato il portale PagoPa per i pagamenti di canoni e tariffe comunali

Il Comune di Capo d'Orlando ha aderito al sistema nazionale dei pagamenti PagoPa, la piattaforma che consente a cittadini e imprese di effettuare pagamenti verso le pubbliche amministrazioni e i gestori di servizi di pubblica utilità in modalità elettronica.
Tramite la piattaforma PagoPA cittadini e imprese hanno la possibilità di pagare in modalità elettronica la Pubblica Amministrazione, 24 ore su 24 senza doversi recare presso un istituto bancario, scegliendo tra l'addebito in conto corrente o il pagamento con carta di credito.
È possibile effettuare sia pagamenti predeterminati, rispetto ai quali il Comune ha inviato un documento contenente un importo già calcolato (avviso, fattura o sollecito di pagamento), sia pagamenti spontanei (o in auto-liquidazione) nei casi di assenza di avvisi.
Si può accedere alla piattaforma PagoPa direttamente dal sito istituzionale del Comune di Capo d’Orlando tramite il link:
https://www.comune.capodorlando.me.it/pagopa

Torna su