itenfrderues

Comunicati Stampa

Adesso diciamo basta! Capo d'Orlando non può e non vuole subire oltre le storture di logiche che appartengono al passato. Rivendichiamo con orgoglio la forza della nostra comunità, ma pretendiamo dalle Istituzioni un trattamento improntato al rispetto e all'equità”. Con queste parole il Sindaco Franco Ingrillì ha contestato la comunicazione dell'Assessorato Regionale agli Enti Locali che assegna 280mila euro come Fondo Investimenti per l'anno 2018. “Il riparto dei fondi è fatto sulla scorta dell'unico criterio della storicità – precisa il Sindaco – un criterio che ci penalizza fortemente e non mette in conto la realtà demografica e la crescita economica dei Comuni. Così, alcuni centri con popolazione simile o addirittura inferiore al nostro ottengono anche il doppio dei fondi. E' un'ingiustizia di cui chiediamo conto alla Regione e per la quale vogliamo essere ricevuti dal Governatore Musumeci e dall'Assessore agli Enti Locali Bernardette Grasso.

Proprio l'Assessore Grasso aveva avanzato la proposta di adottare un criterio diverso che tenesse conto della storicità e anche del numero degli abitanti, ma la sua proposta è stata respinta da logiche spartitorie e favoritismi che appartengono ad un passato che non vuole evidentemente scomparire. Non vogliamo penalizzare nessuno, ma chiediamo solo equità. Se le cose dovessero rimanere inalterate, possiamo anche rinunciare a questi fondi che pure ci servono per interventi sulle strade, sulla rete idrica e sulla fognatura. Confidiamo nel buon senso del Presidente Musumeci e dell'Assessore Grasso che, sono certo comprenderanno le nostre ragioni improntate unicamente ad un principio di oggettività e giustizia”
Il Sindaco Ingrillì ricorda poi che il Comune di Capo d'Orlando non ha ricevuto fondi per i trasferimenti ordinari: “Ciò perché, giustamente, il Sindaco Sindoni aveva aiutato, come altri Comuni, a mettere in funzione la macchina dell'Ato Rifiuti attingendo con otto milioni al Fondo di Rotazione regionale. Doveva essere una partita di giro, con l'Ato che girava al Comune il ricavato della bollettazione e il Comune che restituiva i fondi alla Regione, ma il meccanismo si è inceppato con la messa in liquidazione dell'Ato Rifiuti. Così, subiamo la beffa da parte della Regione che si rivale sul Comune trattenendo le somme dei trasferimenti ordinari e non riusciamo a incamerare il dovuto da parte dell'Ato. Andiamo avanti con le tariffe comunali, dall'IMU all'acquedotto all'occupazione del suolo pubblico agli oneri di urbanizzazione, ma denunciamo con forza le ingiustizie che subiamo da parte delle Istituzioni superiori. Capo d'Orlando non ci sta e si farà sentire”.

Referendum Costituzionale 2020

Avviso Pubblico

Bandi e Concorsi

Ordinanze

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Il 7 ottobre inizia l'attività motoria per anziani

Inizierà mercoledì 7 ottobre alla tensostruttura di contrada Pissi il corso di attività motoria riservato agli anziani, un servizio voluto ed organizzato dall'Assessorato ai Servizi Sociali e gestito dall'istruttrice Emanuela Floridia. Sono circa 50 le iscrizioni.
L'attività fisica si svolge in doppi turni nelle giornate di mercoledì e venerdì mattina, dalle 9 alle 10 e dalle 10 alle 11.

 

 

Comunicati Stampa

Differenziata, bene la raccolta di oli vegetali esausti

E' incoraggiante il dato proveniente dalla raccolta di oli vegetali esausti grazie ad appositi contenitori dislocati in diverse zone del centro e delle frazioni di Capo d'Orlando. In meno di un anno, sono stati raccolti circa 5 tonnellate di olio, con una media di 450 chili al mese. Un risultato davvero positivo, se si pensa ai gravi danni ambientali che può provocare uno smaltimento improprio dell'olio alimentare di scarto (oli di frittura, olio di conservazione degli alimenti, olio di conserve e olio di tonno in scatola)“Se versiamo l'olio nel lavandino possiamo danneggiare scarichi e impianti, se lo disperdiamo nel terreno impediamo alle piante di nutrirsi e possiamo inquinare i pozzi di acqua potabile, se lo depositiamo nei pozzetti finirà in mare. In ogni caso, consentitemi la battuta, siamo fritti. Invece, smaltendo in modo corretto abbiamo tutto da guadagnarci – commenta l'assessore Fabio Colombo che ringrazia per il servizio svolto Fausto Curcurù, rappresentante della ditta Ecologica Italiana”.
Le postazioni di raccolta, dislocate nel centro e nella periferia di Capo d'Orlando, sono state incrementate numericamente, mentre alcune di quelle già posizionate sono state spostate in zone limitrofe, non invadenti sotto l'aspetto della viabilità pedonale. L'olio può essere conferito direttamente nelle bottiglie di plastica chiuse.

Comunicati Stampa

Domenica il 95° anniversario dell'autonomia amministrativa

Domenica 27 settembre ricorre il 95° anniversario dell'autonomia amministrativa di Capo d'Orlando. Un evento simbolico che quest'anno, a causa delle disposizione per l'emergenza Covid, non potrà essere celebrato in modo ufficiale alla presenza del pubblico. Il Sindaco di Capo d'Orlando Franco Ingrillì alle ore 11 di domenica deporrà delle corone di alloro ai busti marmorei di Ernesto Mancari e Cono Micale Alberti, due dei “padri della patria”, nella Villa Europa davanti il palazzo municipale.

 

Comunicati Stampa

Raccolta differenziata: cambia il gestore del servizio - Chiuso temporaneamente il CCR di Pissi

Da lunedì prossimo, 28 settembre, sarà la ditta Ecolandia s.r.l di Catania a gestire il servizio di raccolta e conferimento dei rifiuti differenziati. Rimane immutato il calendario del porta a porta.
La stessa Ecolandia dovrà procedere, inoltre, alla bonifica e messa in sicurezza del Centro Comunale di Raccolta di contrada Pissi. Per questo motivo, il Sindaco Franco Ingrillì, ha firmato una ordinanza con cui ha disposto la chiusura temporanea del CCR, proprio per consentire l'esecuzione degli interventi.
“Il Centro tornerà presto operativo e sarà certamente più funzionale di prima – commenta il Sindaco Franco Ingrillì. Nel frattempo, invito i cittadini a non recarsi al CCR di Pissi fino alla conclusione degli interventi, ma a conferire correttamente la differenziata rispettando il calendario della raccolta. Stiamo compiendo uno sforzo importante per avere un servizio di qualità che ci porti a migliorare la percentuale di raccolta differenziata, per aiutare l'ambiente e avere risparmi in bolletta. Ma è necessaria la collaborazione da parte di tutti”.

Torna su