itenfrderues

Comunicati Stampa

Sono stati ammessi a finanziamento i progetti presentati dall'Amministrazione Comunale per la mitigazione del rischio idrogeologico lato est del Promontorio e per difesa idraulica del Torrente Santa Lucia.

I due interventi sono inseriti nella graduatoria approvata con Decreto del Dirigente Generale dell’Assessorato Territorio ed Ambiente, Dipartimento Regionale dell’Ambiente, nell’ambito del PO FESR Sicilia 2014-2020, Asse 5, Azione 5.1.1.A “Interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilienza dei territori più esposti a rischio idrogeologico e di erosione costiera”.

Il progetto per il consolidamento del lato est del Promontorio del Capo prevede un importo complessivo, compresi gli oneri di sicurezza, di 2 milioni 100mila euro. L'Assessore ai Lavori Pubblici Susanna Di Bella ricorda che “L'intervento progettuale si pone l'obiettivo di salvaguardare un bene che rappresenta un simbolo per l'intera  comunità orlandina. L’area del Promontorio, che comprende anche la parte orientale del Santuario Maria Santissima, è classificata con grado di pericolosità molto elevata per questo contiamo di velocizzare l'iter per avviare i lavori”.

La stessa priorità riveste l'intervento previsto per il torrente Santa Lucia, la cui area è classificata a rischio molto elevato nel Piano di Assetto Idrogeologico della Regione. L'importo complessivo dei lavori ammonta a 1milione e 600mila euro.
La valutazione della pericolosità e del rischio idrogeologico del torrente Santa Lucia, insieme bacini idrografici dei Torrenti Forno e Muscale, è inoltre oggetto di uno studio effettuato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Messina.

Il Sindaco Franco Ingrillì evidenzia l'attenzione riservata dall'Amministrazione alla prevenzione del rischio idrogeologico: “Siamo molto soddisfatti dell'inserimento in graduatoria di questi progetti, a sottolineare l'attività di programmazione mirata in un settore delicato. Abbiamo poi già preannunciato agli uffici regionali il ricorso contro il mancato inserimento in graduatoria del progetto a difesa del litorale. Si tratta di un errore materiale facilmente superabile, anche se il Contratto di Costa sottoscritto lo scorso maggio tra la Regione e numerose Amministrazioni Comunali della costa tirrenica, supera di fatto il nostro progetto. Vogliamo comunque ottenere questo finanziamento e siamo certi di raggiungere l'obiettivo”.

Avviso Pubblico

Bandi e Concorsi

Ordinanze

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Domani il mercato settimanale aperto solo per i i generi alimentari - Venerdì lo screening su base volontaria

Secondo quanto disposto dall’ultima ordinanza del Presidente della Regione Nello Musumeci, a seguito della indicazione della Sicilia come “zona rossa”, il mercato settimanale del giovedì a Capo d’Orlando si svolgerà solo per la vendita di generi alimentariOvviamente, tutti gli operatori ambulanti e i clienti sono obbligati a rispettare le disposizioni anti Covid, come il distanziamento interpersonale e l’uso dei dispositivi di protezione individuale.
Intanto, proseguono le prenotazioni per lo screening su base volontaria rivolto alla popolazione che si effettuerà venerdì 22 gennaio nella zona di Bagnoli, nei pressi della sede Usca. La prenotazione per i tamponi in modalità drive in può essere effettuata inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. e specificando nome, cognome, codice fiscale, residenza, numero di telefono e il nome del medico di famiglia. Previsto un massimo di 400 prenotazioni.

Comunicati Stampa

Scuole elementari e medie di Capo d'Orlando chiuse fino al 23 gennaio

Ancora una settimana di chiusura per le scuole primarie e secondarie di primo grado di Capo d’Orlando. Il Sindaco Franco Ingrillì, a seguito del parere favorevole del Dipartimento Prevenzione dell'Asp di Messina, ha disposto con una ordinanza la proroga della sospensione delle attività in presenza per scuole elementari e medie stabilite dal Presidente della Regione con l’ordinanza dell’ 8 gennaio scorso, in attesa delle decisioni dei governi nazionale e regionale sulla “zona rossa” in Sicilia.
Allo stesso modo, non inizierà alla data prevista del 18 gennaio la mensa nella scuola dell’infanzia che potrà proseguire l’attività in presenza, sempre in attesa di eventuali indicazioni da parte delle istituzioni superiori.

Comunicati Stampa

“Contratto di Costa”, consegnati i primi lavori a Capo d’Orlando

Appena le condizione meteo lo consentiranno, partiranno i primi interventi contro l’erosione sul litorale di Capo d’Orlando.  Sono stati infatti consegnati stamattina i lavori di “manutenzione e ripristino delle opere di protezione costiera” inseriti nel lotto n. 2 nell’ambito del complessivo “Contratto di Costa” che comprende i comuni della fascia di territorio che va da Tusa a Patti. Questi primi interventi saranno realizzati dalla IGC Srl, impresa consorziata esecutrice dei lavori designata dal Consorzio Stabile Eos di Maletto, che si è aggiudicato l’appalto e rappresentato stamattina dal Presidente Paolo Capizzi. Alla consegna erano presenti anche il direttore dei Lavori Fabio Marino, il Sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì, il deputato regionale Bernardette Grasso, e il responsabile dell’area Lavori Pubblici del Comune di Capo d’Orlando Mario Sidoti Migliore. Si tratta, come detto, dei primi interventi per fronteggiare il fenomeno dell’erosione costiera, sollecitati dall’Amministrazione Comunale al Commissario contro il dissesto idrogeologico della Regione Siciliana che ha seguito l’iter della gara.
“E’ un segno concreto dell’attenzione che dedichiamo alla salvaguardia del territorio e dell’ambiente, oltre che alla tutela di un bene prezioso per l’economia turistica – commenta il Sindaco Franco Ingrillì. Sono solo i primi interventi di un progetto organico ed omogeneo che abbraccia tutta la fascia costiera del nostro comprensorio ma, soprattutto, rappresentano il simbolo della fiducia con cui iniziamo l’anno, in un contesto storico sicuramente difficile, ma che non deve farci perdere di vista ottimismo e determinazione”.

Comunicati Stampa

Divieto di vendere alcolici dalle ore 18 - Tutti negativi i tamponi dello screening scolastico - Supporto ai medici per notifiche di inizio e fine isolamenti

Da oggi, sabato 9 gennaio, è vietata la vendita di bevande alcoliche di qualunque gradazione dalle 18 alle 7 del giorno successivo. Allo stesso modo, è vietato, per tutta la giornata, consumare alcolici nelle aree pubbliche o aperte al pubblico all’interno del Comune di Capo d’Orlando. E’ il contenuto dell’ordinanza firmata dal Sindaco Franco Ingrillì che stabilisce, per i trasgressori, sanzioni che vanno da 400 a 3000 euro. Del divieto di vendita di alcolici sono esonerati supermercati e generi alimentari.
“I controlli da parte delle forze dell’ordine aumenteranno da subito - commenta il Sindaco Ingrillì. Ma se vigili, carabinieri e polizia non possono essere dappertutto, dobbiamo in ogni modo evitare assembramenti e da sempre l’alcol è un motivo di aggregazione nelle strade e nelle ville per giovani e giovanissimi. Non vogliamo penalizzare nessuno, ma abbiamo il dovere di far capire, specialmente ai più giovani, l’importanza di adottare comportamenti corretti e di osservare le regole cui tutti ci dobbiamo uniformare per contrastare la diffusione del contagio da covid-19. L’aumento considerevole dei positivi a Capo d’Orlando subito dopo le festività natalizie è sotto gli occhi di tutti ed è una realtà con la quale dobbiamo confrontarci”.
Intanto, lo screening rivolto a docenti e personale Ata dei due Istituti Comprensivi si è concluso stamattina: tutti i tamponi hanno dato esito negativo. “E’ senz’altro una buona notizia che trasmette ottimismo e fiducia – afferma ancora il Sindaco Ingrillì – facciamo tutto quanto è possibile fare per controllare e prevenire”.
Il Sindaco di Capo d’Orlando, poi, si prepara ad adottare un provvedimento per supportare medici di famiglia e pediatri di libera scelta cui spetta, secondo le recenti decisioni dell’Asp di Messina, la notifica dei provvedimenti di inizio e di fine quarantena e isolamento ai pazienti positivi e ai loro contatti. “I medici sono oberati di lavoro e questa nuova incombenza non solo appesantisce e rallenta la loro delicata attività quotidiana, ma rischia di mandare in tilt la gestione complessiva degli isolamenti con conseguenti ripercussioni di natura sanitaria e sociale. Per questo – afferma il Sindaco Ingrillì – offriremo la collaborazione degli uffici comunali per la gestione degli isolamenti, così come avveniva fino pochi giorni fa. Era un sistema ormai collaudato ed efficiente che è utile proseguire”.

Torna su