Comunicati Stampa

 

“Un servizio delicatissimo che non funziona in modo corretto e che produce potenziali rischi di natura igienico sanitaria”. Così l’assessore Fabio Colombo commenta le carenze del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti prodotti nelle abitazioni dove risiedono persone risultate positive al Covid-19. L’Asp di Messina ha infatti affidato ad una ditta specializzata della provincia di Catania questo servizio importante e delicato, al costo di 50 euro oltre Iva a persona.
I soggetti positivi al Covid, infatti, sono chiamati a conferire tutti i rifiuti solo come indifferenziati e a concordare con la ditta incaricata il giorno del ritiro. “Ma i sacchi della spazzatura rimangono fuori dalla porta anche cinque, sette o dieci giorni e questo è intollerabile – commenta ancora l’Assessore Colombo. Chi svolge questo servizio deve garantire puntualità e scrupolosità. Chi di dovere intervenga rapidamente per ripristinare la regolarità delle condizioni previste dal contratto, a tutela della salute pubblica”.