itenfrderues

Comunicati Stampa

 “Stiamo seguendo costantemente la situazione: la persona risultata positiva al coronavirus era già da qualche giorno in isolamento insieme alla sua famiglia. Le condizioni di salute generali sono buone e, a nome dell’intera comunità orlandina, gli auguriamo una pronta guarigione.
Non ci sono ragioni di allarmismo in quanto, dai riscontri fatti, non ha avuto contatti al di fuori dell’ambito familiare e lavorativo, cioè nelle residenze sanitarie dove presta servizio. A tal proposito, oggi, a solo scopo precauzionale, così come prevede la procedura, verranno eseguiti tamponi sul personale e sui degenti della struttura di via Torrente Forno di cui ho potuto personalmente apprezzare la professionalità, l’attenzione alla sicurezza e la cura con cui vengono assistiti i pazienti. Ovviamente terremo aggiornata tempestivamente la cittadinanza sull’evolversi della situazione”.
Così, il Sindaco Franco Ingrillì interviene dopo la notizia della positività al nuovo coronavirus di un uomo di Capo d’Orlando che lavora in una residenza sanitaria del comprensorio in cui è già stato registrato qualche caso di Covid-19.
“Ancora di più, in questo momento, è importante attenersi alle regole – prosegue il Sindaco Ingrillì – bisogna muoversi solo per reali motivi di necessità e non uscire da casa se non per fare la spesa o andare in farmacia. Anzi, approfittiamo del servizio di consegna a domicilio che viene svolto da supermercati, farmacie e ristoranti e non dimentichiamo di aiutare le persone bisognose. Dimostriamo di essere comunità unita e solidale: non solo ce la faremo, ma ne usciremo ancora più forti”.

 

Avviso Pubblico

Bandi e Concorsi

Ordinanze

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Riaprono i negozi nei giorni festivi. Ancora chiusi i supermercati

Riaprono i negozi a Capo d'Orlando nei giorni festivi.
Secondo quanto disposto dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio scorso e del provvedimento contingibile e urgente del Presidente della Regione Siciliana, il Sindaco di Capo d'Orlando Franco Ingrillì, ha firmato una ordinanza con cui dispone “l’apertura nelle giornate domenicali e festive delle pasticcerie, dei panifici e dei tabacchi che, pertanto, potranno scegliere se osservare o meno l’apertura al pubblico nei giorni domenicali e festivi”.
E’ autorizzata anche l’apertura al pubblico degli esercizi commerciali di cui al DPCM del 17 maggio 2020 che potranno scegliere se osservare o meno l’apertura al pubblico nei giorni domenicali e festivi.
Continua a valere, invece, l'obbligo di chiusura, in questi giorni,per supermercati e outlet.

Comunicati Stampa

Agevolazioni per 250mila euro a commercianti e imprenditori

Un programma articolato di agevolazioni per un totale di circa 250mila euro per sostenere i commercianti e le piccole imprese di Capo d'Orlando è stato messo in campo dall'Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Franco Ingrillì che ha presentato i particolari stamattina nel corso di una conferenza stampa.
Siamo consapevoli delle gravi difficoltà con le quali devono confrontarsi quotidianamente i commercianti e i gestori di bar e ristoranti – ha affermato il Sindaco - conosciamo bene le lentezze burocratiche che rallentano notevolmente l'iter per la concessione dei finanziamenti fino a 25000 euro assistiti da garanzia pubblica. Ma non possiamo permettere che questa lentezza sia causa di morte economica: i nostri sforzi sono tesi a salvaguardare i commercianti, i ristoratori, i titolari delle piccole aziende e gli albergatori”.

Leggi tutto...

Comunicati Stampa

Ordinanza sulla “movida”: dalle ore 22 alle 7 possibile consumare alcolici solo nei locali e nelle aree esterne in concessione

 E’ stata perfezionata l’ordinanza sulla “movida” allo scopo di evitare assembramenti e, al tempo stesso, garantire il consumo di cibi e bevande nei locali in sicurezza. Il nuovo provvedimento firmato dal Sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì è in vigore da oggi, sabato 30 maggio, fino al prossimo 31 luglio, termine fissato dal Governo nazionale per la conclusione formale dell’emergenza legata al rischio sanitario.
Nel dettaglio, l’ordinanza dispone il “divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione dalle ore 22 alle 7 da parte di tutte le tipologie di esercizi pubblici, attività commerciali, esercizi di vicinato, attività artigianali di asporto e distributori automatici”. E’ invece possibile consumare bevande alcoliche in quelle fasce orarie all’interno dei locali, al banco o seduti al tavolo, e nelle aree esterne date in concessione agli stessi esercizi pubblici.
Disposto, inoltre, il divieto, dalle ore 22 alle 7, di detenere e consumare bevande alcoliche di qualsiasi gradazione su area pubblica o privata ad uso pubblico compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico.
Pesanti le sanzioni previste per il mancato rispetto dell’ordinanza: le multe vanno da 400 a 3.000 euro sia per gli avventori che per i gestori dei locali. Per questi ultimi, peraltro, è prevista anche la chiusura dell’attività per un periodo da 5 a 30 giorni.
Così come disposto dal DPCM del 17 maggio scorso, l’ordinanza del Sindaco di Capo d’Orlando ricorda che permane il divieto di assembramento e, nel caso in cui non fosse possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale, c’è l’obbligo di utilizzare la mascherina. 

Comunicati Stampa

A maggio raccolta differenziata al 60% - La prossima settimana la plastica si conferisce mercoledì

Nel mese di maggio migliorano sensibilmente i dati della raccolta differenziata a Capo d’Orlando. Anche se per la statistica ufficiale manca ancora il risultato del conferimento odierno (sabato 30 maggio), il risultato complessivo del mese che si sta chiudendo si attesta intorno al 60% della differenziata.
“Un risultato davvero incoraggiante dopo l’ultimo periodo negativo a causa dell’emergenza coronavirus – commenta l’Assessore Fabio Colombo. Un dato che ci spinge verso il ritorno alla piena normalità e al costante miglioramento di una percentuale che è indice di comportamenti virtuosi in un settore vitale per l’economia e l’ambiente”. Intanto, la prossima settimana, per la coincidente festa della Repubblica del 2 giugno, è prevista una piccola modifica al calendario della raccolta differenziata: il conferimento della plastica, previsto per martedì, dovrà invece essere effettuato mercoledì 3 giugno. Il deposito di vetro e lattine, invece, slitta di una settimana, a mercoledì 10 giugno. 

Torna su