itenfrderues
 

Comunicati Stampa

Chiusa al transito la maggior parte delle strade d’accesso a Capo d’Orlando. Il Sindaco Franco Ingrillì ha firmato una ordinanza con l’obiettivo di poter attuare un controllo efficace in entrata e in uscita dalla città, in considerazione della paventata nuova ondata di rientri in Sicilia.
“Siamo costretti ad attuare provvedimenti drastici visto che a livello centrale non si riesce a regolamentare a dovere il flusso di persone che vogliono tornare – commenta il Sindaco Ingrillì – ma noi abbiamo il dovere di tutelare in ogni modo nostri cittadini che stanno rispettando le disposizioni di rimanere a casa per arginare la diffusione del virus. Voglio anche ringraziare tutte le aziende che ci stanno fornendo gli strumenti per chiudere le strade: è un grande esempio di collaborazione per il bene comune”.
Nel dettaglio, l’ordinanza dispone la chiusura con decorrenza immediata dei seguenti accessi al territorio comunale:

  • Bivio Scafa con la S.S.113 (salita del 16%);
  • Strada di collegamento S.S.113 con il Comune di Naso in località Scafa Alta - Piano San Cono (confine territoriale);
  • Strada comunale San Gregorio Alto, all’innesto con la Strada Piano San Cono e con la S.S. 113;
  • Bivio “S.P. Certari Catutè ”con la S.S. 116 (località Marmoro);
  • Bivio strada comunale Brucoli con la Comunale località Bagnara (è consentita l’uscita verso la S.S.116 per Crocevia);
  • Bivio S.S.113 con la Strada comunale Bruca;
  • Bivio S.S. 113 con la Via Ovio;
  • Strada Provinciale Caria Ferro, con chiusura in località Forno Caria;
  • Strada Provinciale Malò – Piscittina, con chiusura in località “Amola”,
  • Strada di collegamento tra la località Tavola Grande e la Stazione di Zappulla (già denominata Via del Mare) con chiusura sul ponte torrente Zappulla.

In queste strade possono circolare solo i residenti per consentire di raggiungere i negozi alimentari, le farmacie o le altre attività lavorative la cui apertura è consentita dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22/03/2020.
In pratica, si può arrivare a Capo d'Orlando solo transitando dalla Statale 113 ed imboccando questi accessi controllati dalle forze dell’ordine: il quadrivio di San Martino, il bivio di San Giuseppe, il bivio del Torrente Forno, la via Benefizio e la via dei Limoni.

Avviso Pubblico

Bandi e Concorsi

Ordinanze

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Emergenza Coronavirus: l'area Servizi Sociali operativa anche sabato e domenica

Il servizio telefonico attivato per misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid 19, operativo presso l’Area Socio Assistenziale, il 4 e 5 aprile sarà funzionante come segue:

Sabato 4 aprile 2020 dalle ore 8:00 alle ore 14:00 il numero 0941915340 fornirà assistenza e riceverà segnalazioni dei bisogni della
collettività;
il numero 0941915353 fornirà supporto per la compilazione della domanda di “RICHIESTA BUONI PER ACQUISTO DI GENERI ALIMENTARI E DI
PRIMA NECESSITA’(Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile 658/2020).

Domenica 5 aprile 2020 dalle ore 8:00 alle ore 14:00 il numero 0941915340 fornirà assistenza e riceverà segnalazioni dei bisogni della
collettività;
il numero 0941915323 fornirà supporto per la compilazione della domanda di “RICHIESTA BUONI PER ACQUISTO DI GENERI ALIMENTARI E DI
PRIMA NECESSITA’(Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile 658/2020).

Comunicati Stampa

Buoni spesa per emergenza Covid: sul sito del Comune il modello delle domande

 

Sono disponibili sul sito Internet del Comune di Capo d’Orlando (al link https://bit.ly/3aH9xFg) l’avviso pubblico e il modello di domanda per richiedere i buoni spesa beni concessi a favore di persone o famiglie in condizione di disagio economico e sociale, così come disposto dall’ordinanza di Protezione Civile n.658/2020 emanata per l’emergenza sanitaria da Covid 19.
Beneficiari dei buoni spesa sono prioritariamente i nuclei familiari più esposti agli effetti economici legati all’emergenza e cioè i soggetti già seguiti dai servizi sociali che non usufruiscono di prestazioni assistenziali (Reddito di Cittadinanza, Rei, Naspi, indennità di mobilità, CIG), soggetti che hanno perso il lavoro o che hanno sospeso o chiuso attività o che svolgevano lavori intermittenti e, in questa fase dell’emergenza Covid 19, non hanno per il proprio sostentamento liquidità e/o reddito propri o provenienti da altro componente del nucleo familiare.
Sono esclusi dal beneficio coloro che percepiscono ammortizzatori sociali, reddito di cittadinanza, trattamento pensionistico o altri sostegni pubblici per un importo complessivo di almeno 600 euro mensili (per nuclei familiari fino a due persone) di almeno 1.000 euro mensili per nuclei familiari composti da tre o più persone.
Esclusi anche i possessori di titoli mobiliari o di Stato, obbligazioni, buoni fruttiferi, investimenti finanziari superiori a 10mila euro. La richiesta di buoni spesa può essere presentata solo da un componente del nucleo familiare.
Il voucher dei buoni spesa varia da un minimo di 140 a un massimo di 380 euro a seconda della composizione del nucleo familiare.

Leggi tutto...

Comunicati Stampa

Emergenza coronavirus: ordinanza sull’orario di apertura degli esercizi commerciali prorogata fino al 13 aprile

In esecuzione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dello scorso 1 aprile, contenente le nuove misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19, il Sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì ha firmato una ordinanza con cui proroga fino al 13 aprile i provvedimenti adottati in precedenza. Prolungato fino alle 19 l’orario di apertura dei negozi in considerazione dell’entrata in vigore dell’ora legale.
Così, l’orario di apertura al pubblico degli esercizi commerciali autorizzati all’apertura, ad eccezione di quelli che vendono prodotti alimentari, delle farmacie e parafarmacie, è limitato a sette ore giornaliere dalle ore 8,30 alle 12,30 e dalle ore 16 alle 19 ferma restando la giornata di chiusura infrasettimanale. Rimane la facoltà degli esercizi commerciali di effettuare orario unico continuativo, rispettando le sette ore giornaliere e comunque non oltre le ore 19.
Rimane confermata la chiusura domenicale di tutti gli esercizi commerciali, compresi quelli destinati alla vendita di generi alimentari. La domenica rimangono aperte solo le farmacie di turno e le edicole.
L’ordinanza firmata oggi è valida dal 4 al 13 aprile, salvo ulteriori proroghe.

Comunicati Stampa

Buoni spesa per emergenza Coronavirus: manifestazione di interesse per gli esercizi commerciali

Il Comune di Capo d’Orlando ha avviato una procedura di manifestazione di interesse per costituire un elenco di operatori economici e di esercizi commerciali disponibili ad accettare i buoni spesa sotto forma di voucher nominativi per l’acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità presso i propri punti vendita.
L’iniziativa scaturisce dall’ordinanza della Protezione Civile Nazionale emanata nell’ambito dei provvedimenti presi per sostenere le famiglie bisognose durante l’emergenza sanitaria in corso.
I voucher nominativi, potranno essere utilizzati esclusivamente per la spesa di generi alimentari e di prima necessità e saranno rilasciati dall’Amministrazione Comunale secondo i criteri stabiliti dall’ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile.
Possono aderire all’iniziativa gli esercizi commerciali destinati alla vendita di prodotti alimentari e bevande (codice ateco 47.11), di frutta e verdura (codice ateco 47.21), di carni e di prodotti a base di carne (codice ateco 47.22), di pane, torte, dolciumi e confetteria (codice ateco 47.24) e di altri prodotti alimentari (codice ateco 47.29).
Gli esercizi commerciali potranno presentare la propria manifestare d’interesse entro le ore 12 di venerdì 3 aprile 2020, utilizzando l’apposita domanda disponibile sul sito Internet del Comune di Capo d’Orlando nella sezione “Avviso Pubblico” al link: https://www.comune.capodorlando.me.it/servizi-al-cittadino-3/area-news/avviso-pubblico/1149-emergenza-da-covid-19-avviso-pubblico-agli-esercizi-commerciali-di-prodotti-alimentari-e-di-prima-necessita.
La richiesta di adesione dovrà essere inviata tramite Pec all’indirizzo di posta elettronica certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Torna su