itenfrderues

Comunicati Stampa

Con la “giornata dell'accoglienza”, fissata per mercoledì prossimo 22 gennaio, riprenderà di fatto il servizio dell'asilo nido comunale interrotto dallo scorso 12 dicembre a causa del crollo di una parte dell'intonaco del soffitto della cucina. La sezione “lattanti” sarà ospitata nel plesso di Santa Lucia, mentre le sezioni “divezzi” e “semidivezzi” saranno dislocate nel plesso scolastico di San Martino, grazie alla disponibilità dirigenti dei due Istituti Comprensivi. Mercoledì prossimo, i bambini, dalle ore 8 alle 11, avranno la possibilità di prendere confidenza con i nuovi locali e riprendere i contatti con le educatrici e i compagni, per poi iniziare l'attività vera e propria, compreso il servizio mensa, da giovedì 23 gennaio.
Il Sindaco Franco Ingrillì ha rivolto “Un ringraziamento sentito e doveroso ai genitori che hanno collaborato per giungere ad una soluzione condivisa nell'interesse dei bambini. Si tratta di un provvedimento ovviamente temporaneo, visto che l'obiettivo rimane la riapertura in tempi brevi dell'asilo nido nella sua sede naturale di via Lucio Piccolo. Questa struttura è stata da sempre un fiore all'occhiello per Capo d'Orlando e continuerà ad esserlo grazie alla professionalità degli operatori e dei responsabili dell'Ufficio Comunale ai Servizi Sociali”.
Nella riunione che si è svolta stamattina nell'aula consiliare, i genitori, a loro volta, hanno espresso apprezzamento per l'operato dell'Amministrazione e del personale comunale che hanno gestito la situazione di emergenza con competenza e tempestività riuscendo così a dare risposta alle esigenze di 42 famiglie che, senza il servizio offerto dal nido, sarebbero rimaste prive di uno strumento essenziale che consente di conciliare i tempi di vita e di lavoro.
Il responsabile dell'area Socio Assistenziale Cettina Ventimiglia ha poi comunicato che l'asilo nido, con la ripresa dell'attività, vedrà accrescere la propria offerta formativa con il progetto “Mantenere per crescere 4” che prevede la realizzazione di diversi laboratori di psicomotricità, inglese, lettura, pittura e logopedia, pensati per la crescita, l'apprendimento e la socializzazione.

 

Avviso Pubblico

Bandi e Concorsi

Ordinanze

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

Successo per il “Trofeo del Tirreno – Città di Capo d’Orlando”

Entusiasmo, energia e grandi presenze hanno caratterizzato il torneo di calcio giovanile “Trofeo del Tirreno – Città di Capo d’Orlando”. Oltre mille persone, infatti, hanno pernottato nello scorso fine settimana negli alberghi, nei residence e nei b&b orlandini per prendere parte ad una manifestazione che ha visto la partecipazione di 75 squadre dalle categorie “primi calci” agli “allievi” provenienti dalle 9 province siciliane e da Reggio Calabria. Le vittorie sono andate rispettivamente La Meridiana Catania (categoria anno 2003), Segato Reggio Calabria (anno 2005), Team Calcio Palermo (2006), Segato Reggio Calabria (2007), Segato Reggio Calabria (2008), Magica Catania (2009), Segato Reggio Calabria (2010), Segato Reggio Calabria (2011). Al “Trofeo del Tirreno – Città di Capo d’Orlando”, ospitato nei campi del “Merendino”, del “Tartarughino” e di Piazza Trifilò, oltre che allo Stadio “Enzo Vasi” di Gliaca di Piraino, sono intervenuti osservatori e capi scouting di Juventus, Atalanta, Cagliari, Parma, Fiorentina, Sampdoria, Genoa, Benevento, Empoli, Pescara.
Per l’Assessore Fabio Colombo “il successo del torneo va al di là dell’aspetto tecnico, con la speranza per tutti i ragazzi di calamitare l’attenzione delle grandi squadre. Ma ciò che è più importante, è che da Capo d’Orlando è partito un grande messaggio di speranza e di rinascita: il pienone negli alberghi, nei ristoranti, nelle attività commerciali è un segnale di ottimismo, nella consapevolezza che il binomio sport – turismo, da sempre nella nostra città è una combinazione di successo”  

Comunicati Stampa

Lavori dell'Enel bloccano l'impianto fognario: nuova denuncia del Sindaco

Dopo l'episodio di ieri all’altezza della via Gambitta Conforto, oggi si è registrato un altro sversamento di liquami in mare nella zona compresa tra gli incroci del Lungomare Doria con Via Colombo e Via del Fanciullo. Anche in questo caso, il problema è legato al distacco della corrente elettrica da parte dell’Enel che sta effettuando dei lavori in zona e che ha determinato il blocco della stazione di sollevamento n. 6.
In mancanza di segnalazione preventiva, non è stato possibile per la ditta incaricata della manutenzione dell'impianto fognario, programmare il noleggio di gruppi elettrogeni adeguati in grado di sopperire al distacco dell'energia elettrica.
Il Sindaco Franco Ingrillì ha dato mandato agli uffici di procedere per le vie legali contro Enel per i gravi danni d'immagine provocati dagli sversamenti che, tra l'altro, vanificano il grande lavoro di programmazione e di manutenzione costante dell'impianto fognario. L'Enel continua ad operare in modo anarchico senza rispetto alcuno per l'Istituzione comunale, per le attività commerciali e per i cittadini. Nel 2020 non può risolvere tutto con un foglietto appiccicato al muro. Qualcuno dovrà rispondere di tutto questo”.

 

Comunicati Stampa

Sversamenti di liquami in mare: azione legale contro l'Enel

Lo sversamento odierno dei liquami in mare all’altezza della via Gambitta Conforto è imputabile esclusivamente al distacco della corrente elettrica da parte dell’Enel che sta effettuando dei lavori in zona. Tale distacco ha riguardato anche le pompe di sollevamento determinando un grave disagio in una parte di litorale molto frequentata. L’Amministrazione Comunale intende avviare un’azione legale nei confronti dell’Enel con contestuale richiesta di ristoro per i gravi danni d’immagine subiti.
Il Sindaco Ingrillì sottolinea che “durante i mesi invernali è stata intrapresa una attività di manutenzione costante della rete fognaria proprio allo scopo di prevenire eventuali guasti, ma nulla possiamo contro le scellerate scelte della società che gestisce il servizio elettrico di effettuare i lavori in pieno giorno e in piena estate senza preavviso ufficiale, ma solo affiggendo esili fogli di carta ai lampioni. E’ assurdo”.

Comunicati Stampa

Stipendi in ritardo: incontro Sindaco - sindacati

Incontro stamattina tra il Sindaco Franco Ingrillì e i rappresentanti sindacali sul tema del ritardo nel pagamento degli stipendi ai dipendenti comunali. “Ritardi - ha spiegato il sindaco - legati sia al mancato arrivo dei trasferimenti annunciati dal governo nazionale, sia a causa dei provvedimenti presi per fronteggiare l'emergenza Covid-19 con la mancata bollettazione di acqua e Tari che, di fatto, hanno quasi azzerato gli incassi per il Comune”. Il Sindaco Ingrillì nel sottolineare “l'atmosfera serena e costruttiva” in cui si è svolto l'incontro, ha garantito la corresponsione di due mensilità entro la metà del mese di luglio con la prospettiva di rimettere subito in linea il pagamento delle retribuzioni. Continuiamo a lavorare in armonia e con la determinazione di sempre”.

Torna su